Madonnino (Monte) da Bortolotti

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR / F   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1146
quota vetta/quota massima (m): 2501
dislivello totale (m): 1400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: titty79
ultima revisione: 25/01/18

località partenza: Bortolotti (Valgoglio , BG )

punti appoggio: Rif Cemello

cartografia: kompass 104

accesso:
Uscita Bergamo-clusone-Valgoglio
Proseguire fino a Bortolotti, 1146 m, se strada percorribile e pulita
Parcheggiare al posteggio alto di Valgoglio 1112 m, e seguire indicazioni per Lago Nero, se strada per Bortolotti impercorribile.

descrizione itinerario:
Da Bortolotti proseguire su ripida stradina asfaltata, poi nel bosco, segnavia 268.
Usciti dal bosco seguire le indicazioni per i laghi e Rif Cemello, che, in direzione nord e su sentiero ripido e diretto e su qualche balza, porta al Lago Sucotto 1854 m, e poi al Lago Cemello, con relativo Rifugio, 1922m.
Ora, in direzione est, si prosegue per dossi e pendii, fino a raggiungere il Monte Segnale 2183 m, con asta in acciaio in punta, piccola elevazione che segna l'inizio della cresta per il Madonnino.
Non resta altro da fare che proseguire per cresta, con diversi e brevi sali-scendi.
(La parte intermedia della cresta, in caso di troppo innevvamento, potrebbe non essere facilmente percorribile, e la si puo' quindi evitare, per pendio, sul suo lato sinistro. Una volta tagliata la base della cresta, si risale un breve e ripido canalino e si recupera la larga cresta terminale.)
Mentre al prima parte di cresta dal Segnale e la terza parte, quella terminale, sono percorribili con racchette, la parte intermedia della cresta, abbastanza stretta, e' da percorrere a piedi.
La pala terminale ha il primo tratto ripido, poi salita sempre diretta ma non ripidissima.
In caso di neve dura necessari ramponi.
Al ritorno si puo' risalire brevemente al Segnale e scendere verso sud per una breve conca sottostante, poi, continuare per larga dorsale sempre in direzione sud, e poi per pendii in direzione ovest, arrivando alle baite di Agnone, ricongiungendosi con il largo sentiero dell'andata e poi nuovamente nel bosco fino a Bortolotti.