Tesoro (Monte) da Olginate per la Forcella Alta e discesa sul Colle di Sogno

difficoltà: MC / OC / S4   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 200
quota vetta/quota massima (m): 1432
dislivello salita totale (m): 1305
lunghezza (km): 33
disl. da portare (m): 100

copertura rete mobile
3 : 80% di copertura

contributors: MONTAGNAVERA
ultima revisione: 26/12/17

località partenza: Olginate (Olginate , LC )

punti appoggio: Ristoro Pertuso Forcella Alta

cartografia: Kompass on line

accesso:
AUTO: Como, Lecco Olginate circa 45 minuti da Como.
PARCHEGGIO: ampio e gratuito sulla strada verso Olginate

note tecniche:
TEMPI: circa 4 ore per la salita
CICLABILITA' SALITA: 200-1300 100%, 1300-1400 50% CICLABILITA' DISCESA: con Front circa 1400-950m circa 75%, poi 100%
PERIODO: dipende dall'innevamento,aprile/novembre
TENDENZA: anche questa dipende dal limite delle prossime nevicate, l'esposizione a sud delle discese favorisce una lunga stagione
RIFORNIMENTO ACQUA: non ho visto fontane sul tracciato

descrizione itinerario:
SALITA quasi tutta intuitiva direzione Est Calolziocorte, salita a Rossetto poi Carenno Rasseggia e strada che dai 900m circa diventa sterrata e porta dolcemente ai 1300m di Forcella Alta; poi a dx per il sentiero nel bosco un po’ ghiacciato data l’esposizione Nord che ci porta comunque facilmente in cima al Monte Tesoro.
Stupendo panorama che però va cercato a pezzi data qualche pianta che inibisce , comunque si spazia da Est a Nord su Arera , Alte Orobie , Bernina e Disgrazia e poi tutto l’angolo dal Resegone fino al Monviso ed agli Appennini Parmense e bolognese.

Discesa, la più facile sarebbe la sud che porta verso il passo della Valcava in direzione dell’Albenza per poi ripiegare a W ai 1251mt di Cà dei Magnani e prendere il sentiero (non so come è il fondo) che riporta a Colle di Sogno 953mt, noi abbiamo preferito la direttissima Ovest che offre scorci paesaggistici incredibili (vedi sotto anteprima Video) sui laghi, sulla dorsale alpina e sugli Appennini (in sella con Front circa 75%).

Poi tutto in sella dapprima su asfalto in leggera salita per poi scendere per circa due km dove sulla dx si trova il cartello via Introbina, che parte lastricata ma poi diventa un bel single trek fino ai 600m di Sopracornola, da qui numerose varianti che portano di nuovo alla valle dell’Adda ed alla diga di Olginate.