Store Kjostinden dal Kjosen fjord

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 5
quota vetta/quota massima (m): 1488
dislivello totale (m): 1500

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 10/12/17

località partenza: Kjosen fjord (undefined , Lyngen kommune )

punti appoggio: Lyngseidet

cartografia: Lyngen 1:50,000 - Turkart

bibliografia: relazione su web http://www.avalcotravel.com/writable/file/Scialpinismo%20LYNGEN%202017.pdf

accesso:
Punto di partenza: area tra i due tunnel sulla strada Lyngseidet Svensby, circa 5 km da Lyngseidet.

note tecniche:
Gita impegnativa ma abbastanza frequentata, in ragione della vicinanza con Lyngseidet, dell’ approccio molto diretto, e dei panorami spettacolari sul Kjosen fjord. Molto raccomandabile la traversata.

descrizione itinerario:
Dall’auto, salire i pendii subito ripidi del vallone Storurda esposto a sud. Da quota 600 m iniziare a deviare verso destra (nord-est) e, verso i 1000 m, individuare sulla destra una specie di colletto con caratteristico dente di roccia.
Salire verso il dente (pendio a 35°-40° su 300 m, orientato a ovest) e in ultimo raggiungere a destra una breccia sulla cresta nord del Store Kjostinden. Lasciare gli sci e proseguire a piedi (ramponi e piccozza utili) fino in vetta.
Discesa: per l’itinerario di salita. Poco sotto la breccia, è possibile prendere a sinistra un ampio canale (40° e oltre) che si raccorda più in basso
(a quota 700 m circa) con il percorso della salita.
Alternativa (traversata): scendere la via per circa 200 m, risalire all’evidente colle (a quota 1270 m circa) che dà accesso al ghiacciaio Rotenvik. Scenderlo integralmente, senza difficoltà particolari, stando di preferenza sulla sinistra, fino al lago Rotenvik. Proseguire fino alla centrale elettrica di Varto (poco sopra Lyngseidet, strada sempre aperta).
Ovviamente è possibile realizzare questa traversata anche in senso inverso, da est a ovest, tenendo conto però degli orari (la discesa finale sul Kjosen fjord è in pieno sud)