Camosci (Cima dei) Vajo l'Apparenza Inganna

difficoltà: AD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
dislivello complessivo (m): 300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ignoto
ultima revisione: 07/12/17

località partenza: Obra (Vallarsa , TN )

bibliografia:

vedi anche: http://www.piccoledolomitisport.com/relazione-vajo-sorpresa-vajo-lapparenza-inganna-carega/

accesso:
Varie possibilità:
1 - Dalla strada di malga Siebe o panoramica dei Vaji si raggiunge il ponte sul Rio Pissavacca, il 3°da Campogrosso o il 1° venendo da Monte di Mezzo. Si Risale quindi l’omonimo vallone fino alla Guglia Meneghello. Superata quest’ultima si incontrano in serie la guglia Gino Soldà (top.prop.) e la guglia Renato Casarotto (top.prop) tra le quali sale il “Vajo Sorpresa”. Nella fessura poco più a dx si sviluppa invece il Vajo“ L’ Apparenza Inganna”.
2 - Dal classico sentiero che porta al Rif. Fraccaroli, giunti in prossimità della sella della Sfinge, scendere l’omonimo Vajo che porta direttamente nel Vallon della Pissavacca.
3 - Dalla Forcella Dei Camosci si scende sul Vallon della Pissavacca abbassandosi costeggiando la pareti fino alla base delle guglie.

note tecniche:
Vajo caratterizzato da uno strapiombo iniziale che, nonostante l’apparenza repulsiva, si aggira sulla dx con facile arrampicata su roccia ottima.Prosegue quindi per un erto e stretto canalino che si collega al Vajo Sorpresa.

Variante iniziale "Del Beco": AD-
Permette di aggirare lo strapiombo sulla sx prima tramite un diedro e poi per rocce rotte rientrando quindi a dx nel canale giungendo direttamente alla prima sosta.

descrizione itinerario:
Difficoltà max: 60°/III+)
Ramponi, 2 piccozze, corda, utili in caso Friends medi per la placca del 1°tiro se lo strapiombo è scoperto.

altre annotazioni:
M.Canova, F.Canova, M.Stefani (marzo 2017)