Avostanis (Cima) da Malga Pramosio

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1350
quota vetta/quota massima (m): 2195
dislivello totale (m): 850

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 21/11/17

località partenza: strada forestale per Malga Pramosio (Paluzza , UD )

punti appoggio: Timau

cartografia: Tabacco 1:25.000 n° 9

accesso:
In inverno si lascia l'auto dove inizia la neve sulla strada forestale che sale a Malga Pramosio, generalmente intorno ai 1300 m di quota; in primavera tarda si arriva in auto fino alla Malga 1530 m.

note tecniche:
Gita classica delle Alpi Carniche, fattibile anche in pieno inverno con nevi assestate.
Rampanti utili in caso do nevi dure.

descrizione itinerario:
SALITA
1. Dalla strada forestale salire alla Malga Pramosio 1530 m. Proseguire in direzione nord per raggiungere una casera a quota 1700 m circa. Da qui, volgere a sinistra (ovest) e continuare in direzione del passo Avostanis.
2. Sulla linea del passo, anzichè dirigersi verso di esso, continuare in mezza costa verso ovest per raggiungere una malga a quota 1900 m circa. Seguendo il percorso della strada sterrata estiva, attraversare un vallone e raggiungere una spalla alla cui base è situato il lago Avostanis, a quota 1950 m circa, e un piccolo rifugio.
3. Puntare decisamente a nord, verso la vetta ormai visibile, per pendii sempre più ripidi (30-35°).
DISCESA
Per la via di salita oppure, con nevi ben assestate, a quota 2000 m circa immettersi (con attenzione) nel vallone che scende direttamente alla malga a quota 1900 m, dove si riprende l'itinerario della salita.