Anime (Parete delle) Guerra e Pace

difficoltà: 6a+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1100
sviluppo arrampicata (m): 130
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: Matteo Bosco
ultima revisione: 17/10/17

località partenza: Traversella (Traversella , TO )

punti appoggio: rifugio Bruno Piazza

bibliografia: Arrampicare a Traversella

accesso:
Dall’abitato di Traversella raggiungere il rifugio Bruno Piazza per sentiero ottimamente segnalato (30 minuti circa). Il sentiero passa proprio davanti al rifugio e prosegue con alcuni saliscendi; ai vari bivii seguire le indicazioni per "Parete delle Anime", che si raggiunge in 20 minuti dal rifugio (50 circa dall'auto).
La via parte sopra una cengia erbosa rialzata di un paio di metri dal sentiero, nome alla base.

note tecniche:
Bella via che si svolge su placche e muri verticali; abbastanza omogenea, con una sequenza più dura e molto atletica su L3.
Roccia ottima e spittatura ok, ma un po' più distanziata rispetto ad altri settori, soprattutto nei tratti più facili; i tratti più impegnativi sono protetti in maniera più ravvicinata ma comunque il grado è obbligatorio.
Soste comode con anello di calata; si scende con 5 calate (corda da 70m giusta giusta) sulla via oppure con 4 sulla via "Ghirigori" (a sx faccia a monte rispetto a Guerra e Pace, poi sempre verso sx nei pressi di un canale).
Gradi stretti in "scala Traversella".

descrizione itinerario:
L1: 4a partenza con passo atletico e poi placca solcata da un fessurone a sx, poi a dx in un diedrino sotto un tetto; ribaltamento delicato a buone prese verso la sosta a dx in una nicchia.
L2: 5b+ partenza fisica per uscire dalla nicchia poi serie di risalti verticali in lieve obliquo a sx; ultimo duro muro verticale a tacche prima della sosta ai piedi di un tettino; chiodatura lunga.
L3: 6a+ vincere lo strapiombino seguendo la fessura verso sx, poi duro ribaltamento sullo spigolo seguendo la fessura ora verso dx, altra sequenza atletica e poi più facile in obliquo verso dx fino alla sosta su una cengia.
L4: III° facile tiro di collegamento su placca abbattuta seguita da breve muretto; sosta ai piedi di un breve diedro.
L5: 5a+ andare verso sx e salire il diedro con un paio di passi delicati in uscita; sosta alla dx in basso. Questo tiro può essere evitato tramite una variante che lo aggira sulla dx, direttamente sopra la S4, III°.

altre annotazioni:
Via aperta da Claudio Getto nel 2003.