San Raffaele Alto da Valle Baudana

quota vetta/quota massima (m): 433
dislivello salita totale (m): 230
lunghezza (km): 4

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: dani
ultima revisione: 19/09/17

località partenza: Piana San Raffaele Cimena (San Raffaele Cimena , TO )

note tecniche:
Si tratta di una corta ascesa molto ripida, valida alternativa alle salite a San Raffaele alto da via Carpanea ed a Raccone lungo la via omonima. Concatenata alle due succitate salite costituisce un apprezzabile ed omogeneo insieme di rampe da garage di circa 700 m di dislivello globali ai quali, volendo, si può ancora aggiungere la breve ascesa di Via Abruzzi (che si imbocca lungo la provinciale 590 un km circa oltre Via Carpanea).

descrizione itinerario:
Provenendo da Torino non entrare nel centro di Gassino, ma proseguire sulla provinciale 590 fino all’ultima rotonda che precede il ponte sul canale Cimena.
Seguire tutta la rotonda, effettuando in pratica un inversione a 360° per imboccare Via Bussolino (provinciale 97 per Cinzano e Sciolze). Al fondo di un lungo rettilineo, quando Via Bussolino fa una curva a ds di 90°, imboccare a sin via Cerreto e costeggiare il canale Cimena fino a quando la strada si biforca: ignorare il ponte sulla sin che scavalca il canale ed imboccare invece sulla ds Via Baudana.
Seguirla per circa due km con lievi pendenze fino a quando la strada svolta a ds ed a sin confluiscono le Vie Fontanino e Casassa. Mentre la salita per Raccone prosegue a ds lungo la strada principale, imboccare Via Casassa (la seconda a sinistra, cartello) più stretta ed inizialmente pressoché pianeggiante.
Dopo circa 700 m lineari si incontra l’unica difficoltà della salita in forma di sinuosa rampa di garage di circa 250 m di sviluppo lineare che ad ogni svolta presenta la spiacevole sorpresa di divenire sempre più ripida attestandosi al termine intorno al 25% di pendenza. Una brusca svolta verso sinistra segna il termine delle difficoltà.
Un tratto di circa 800 m a saliscendi porta sulla provinciale 99 (Via Trotta) che conviene abbandonare dopo circa 200 m per imboccare sulla sinistra e contromano (ma il traffico è veramente scarso e la carreggiata ampia) Via del Fontanasso che in circa 200 m e con pendenze che raggiungono progressivamente il 20% circa conduce all’imbocco di Via Maestra la quale, dopo un ultimo tratto di circa 200 m a cubetti di porfido rosa e pendenze oltre il 13%, si allarga a formare un piazzale pianeggiante termine della salita.