Sodadura (Monte, giro del) dai Piani di Artavaggio

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1650
quota vetta/quota massima (m): 1900
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: il.bruno
ultima revisione: 06/09/17

località partenza: funivia Piani di Artavaggio (Moggio , LC )

punti appoggio: rifugi ai Piani di Artavaggio

accesso:
Funivia da Moggio ai Piani di Artavaggio (o in alternativa salita a piedi da Moggio o da Culmine San Pietro)

note tecniche:
Giro non faticoso ma vario.

descrizione itinerario:
Dalla funivia si raggiunge la conca. Poco oltre la chiesetta, si prende il sentiero che tende a destra a mezzacosta sotto il Sodadura. Con qualche saliscendi, si percorre tutto l'ampio versante alto sulla Val Taleggio, fino al rifugio Battisti. Da qui si prende il sentiero che sale a sinistra alla bocchetta di Regadur, che si raggiunge con qualche tratto ripido. Da qui, si prende nuovamente a sinistra un lungo tratto in falsopiano presso lo spartiacque tra Val Taleggio e Valtorta, fino alla base della cresta est del Sodadura. Si continua in falsopiano sul versante nord della montagna fino alla bocchetta tra Sodadura e Cima di Piazzo, da dove in breve al rifugio Nicola.
Da qui per stradina sterrata o sentierini in mezzo ai prati si scende nuovamente ai Piani di Artavaggio e alla funivia.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale