Saragat (Torrioni) La Candelina sulla Torta

difficoltà: 6a+ / 6a obbl / A0
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 170

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: liukgood
ultima revisione: 03/07/17

bibliografia: http://www.caisanremo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=108:torrioni-saragat-la-candelina-sulla-torta&catid=46&Itemid=206

accesso:
Avvicinamento: da Casterino o dal colle di Tenda, seguire la strada sterrata che unisce le due località fino a una caserma militare, ben visibile dalla strada, nei pressi della Bassa di Peirafica, lasciare l’auto in uno slargo quindi risalire il sentiero che conduce ai laghi di Peirafica. Giunti ad un bivio, salire per il sentiero che sale sulla sinistra della valle, arrivati ai laghi salire per pietraia in direzione della parete sud dei Torrioni (1 ½ - 2 ore circa dall’auto).

Via di stampo moderno, interamente protetta a spit. E’ stata aperta e dedicata alla Sezione del C.A.I. di Sanremo in occasione del cinquantesimo anniversario della sua fondazione.

note tecniche:
Roccia: gneiss, nel complesso buona
Materiale: una serie di nut

descrizione itinerario:
Risalire per una decina di metri il canalino che conduce al colletto Saragat, l’attacco è posto a destra in prossimità di una placca. (spit visibile)
L1: salire la placca in direzione di un diedro poco marcato, superarlo raggiungendo una cengia erbosa sotto una fascia strapiombante (V, IV+)
L2: superare lo strapiombo sulla destra, obliquare a destra per facili placconate a tratti erbose, sino ad una nicchia (6a, IV, sosta su nut e spuntone)
L3: salire un diedro ascendente verso sinistra, dapprima inclinato poi verticale, fino a raggiungere un terrazzino (V+, 6a, V+)
L4: dal terrazzino traversare per qualche metro a destra raggiungendo un pulpito posto sotto una placca giallastra strapiombante, superare quest’ultima sul lato destro, ristabilirsi su una placca chiusa da due strapiombi. Aggirare uno spigolo sulla destra, quindi iniziare un traverso esposto di circa 10 m chiuso da un breve muretto, superarlo raggiungendo un comodo punto di sosta V+, V, IV)
L5: dalla sosta salire verticalmente per delle placche a tratti erbose, fino a raggiungere la cresta ovest del Torrione (IV+, V)
L6: proseguire lungo la cresta ovest fino a raggiungere la cima (II, III)

Discesa: scendere in arrampicata lungo la cresta ovest (I/II) fin quando non si fa ripida. con due calate un sul versante ovest si raggiunge il colletto Saragat, da qui con una doppia o in arrampicata si raggiunge la base del torrione.

altre annotazioni:
Prima ascensione: Bussolo Emilio – Sambuco Massimo il 10 e il 28 settembre 1995

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale