Civrari (Monte) Via delle Marmitte

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1200
quota vetta (m): 2302
dislivello complessivo (m): 1000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Teddy
ultima revisione: 23/06/17

località partenza: Niquidetto (Viù , TO )

cartografia: Valli di Lanzo e Moncenisio

accesso:
Dal Colle del Lys, proveniendo da Rubiana, scendere sul versante Viù fino al grande ponte sul torrente Civrari che precede di 1 km l'abitato di Niquidetto. Posto per 2/3 auto immediatamente oltre il ponte dove presente cartello con informazioine storica.

note tecniche:
Bella alternativa al sentiero normale da Niquidetto che percorre il letto del torrente sempre su terreno roccioso caratterizzato da un'alternarsi di salti ripidi e traversate del rio, sempre con la presenza dell'acqua che rinfranca e rinfresca specie in piena estate. In estate la portata è minima quindi non crea problemi e si avanza su roccia sempre asciutta essendo l'acqua relegata in profonde scanalature e cascatelle circoscritte.
Le molte Marmitte create dall'erosione durante le piene, hanno ispirato il nome e in giornate afose tentano non poco ad immergersi. Il percorso non è banale come si potrebbe pensare ne risalire il letto di un torrente, si alternano tratti camminabili su grandi blocchi a tratti di vera e propria arrampicata dove le scarpette sarebbero più apprezzate degli scarponi.
Le difficoltà comunque si attestano sul 1° e 2° grado con un paio di tratti di 3° sempre su roccia molto levigata ma con piccole asperità da ricercare. Uno dei primi tratti con queste caratteristiche, bella placca nera verticale, è aggirabile a sx contornando uno dei più grandi massi erratici mai visti in vita mia. Più in alto, quasi all'uscita sul sentiero normale, il tratto più spettacolare a sx della cascata su lunga placca di 3° grado e paretina con gradini.
Presenti ometti lungo il percorso. Difficile piazzare protezioni veloci per la quasi assenza di fessure su ottima roccia sana e pulita.

descrizione itinerario:
Dal piccolo park auto, riattraversare il ponte per imboccare subito un piccolo sentiero poco evidente sulla riva dx orografica del torrente. Seguirlo per 2/3 min. fino ad un cartello di Oasi Venatoria su albero dove a dx un piccolo ometto indica l'accesso al torrente. Non continuare sul sentierino che poco dopo si perde nel nulla.
Seguire quindi il letto del torrente con percorso dettato dalla morfologia e da ometti in alcuni punti. Nella parte alta, quasi all'uscita sul sentiero normale da Niquidetto poco prima del laghetto del Civrari in corrispondenza della cascata, salire prima su enormi blocchi sotto una parete verticale, poi spostarsi a sx tenendo il tagliente del lastrone per discendere 3 mt. nell'evidente marmitta sottostante caratterizzata da un tronco curvo incastrato che serve da ponte.
Segue la bellissima e lunga placca a sx della cascata che, con bella arrampicata di 3° porta alla fine delle difficoltà.
Seguire ancora il torrente ormai fuori dalle forre fino al sentiero segnato bianco/rosso che lo attraversa.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale