Kali Limni (Monte) da Lefkos, traversata a Spoa-Mesohori-Le

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero KA15 - KA14
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 20
quota vetta/quota massima (m): 1215
dislivello salita totale (m): 1300

copertura rete mobile
no operato : 60% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 13/06/17

località partenza: Lefkos (undefined , undefined )

punti appoggio: stanze a Lefkos, Spoa, Taverna Kato Lastos

cartografia: Anavasi nr 10.50 - Orama nr 324 - SkayMap Karpathos/Kasos nr 345

accesso:
Dalla località Lefkos sulla costa ovest dell' isola, si sale verso la strada principale all'incrocio con la quale si può lasciare l'auto. Il sentiero ben indicato passa a fianco del ristorante.

note tecniche:
Variante di salita alla vetta più alta dell'isola molto più varia e interessante.

descrizione itinerario:
Dalla strada asfaltata si prende la sterrata che passa a fianco del ristorante (segnavia rosso/nero, cartelli) e la si segue per una decina di minuti, lasciando subito a ds la deviazione per la chiesetta di Aghios Georgios. Inizia quindi il sentiero che attraversa un boschetto seguendo la condotta dell'acqua, interseca di nuovo la sterrata e riprende a salire sempre ripido fino a uscire su un altipiano con ginestre e cespugli spinosi.
Sempre ben indicato con bolli rossi e segnavia rosso/neri continua con bel panorama sia sulle montagne che sulla costa di Lefkos fino a giungere a una pittoresca chiesetta a fianco di un'altra antica ormai ridotta a pochi ruderi. Luogo di rara bellezza.
Si prosegue sulla ds orografica del vallone attraversando un bosco distrutto da incendio (scomodo) e poi trovando una buona mulattiera che aggira la testa della valle e giunge a una fonte, l'unica del percorso con una bella vasca (ottima acqua). Ancora per boschetti, alcuni distrutti (attenzione ai segnavia) fino a un colle dove si scende in un altro vallone, si supera un impluvio con massi e si risale fino a intersecare per pochi passi una mulattiera superiore.
Qui si piega decisamente a sx come indicato dalle frecce, si risale un ripido canale sotto una parete rocciosa e si continua a lungo tra vallette con bassa vegetazione spinosa in vista della cima, che sembra sempre vicina ma in realtà non lo è.IL percorso è comunque ben segnato e la vetta si raggiunge in circa 3,15. Panorama molto vasto sull'isola e sul dirimpettaio Prophiti Ilia, seconda cima dell'isola. Si scende ora per la "via normale" verso Kato Lastos su ampio sentiero per poi deviare quando si trovano i segnavia per Spoa.
Questo tratto, molto lungo, è meno frequentato e non di facile identificazione. Spesso i bolli rossi non sono visibili per cui richiede grande attenzione, anche per la natura del percorso con sassi, cespugli in cui gli ometti spesso si mimetizzano. Il percorso è obbligato nel senso che attraversa valloni dirupati dove non è possibile scendere se non solo per il sentiero.
Giunti nei pressi di Spoa si imbocca la stradina e poi il sentiero per Mesohori passando a fianco dei caratteristici mulini a vento, ormai ridotti assai male. Per il sentiero alto sulla costa con bellissimi panorami si traversa fino a Lefkos. Per tutto il percorso conteggiare circa 10/12 ore con brevi soste.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale