Midi (Rocher du) Bille de Clown

L'itinerario

difficoltà: 7b / 6b+ obbl / A0
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 17/05/17

località partenza: Anciens centres medicaux des petites roches (St-Hilaire-du-Touvet) (Saint-Hilaire , 38 )

bibliografia: Escalade en Vercors-Chartreuse-Dévoluy (Duhaut-Peyre)

accesso:
All'ultimo tornante prima dei sanatori prendere stradina a destra (parcheggio). Salire strada sterrata fino alla cabane du Berger (1528m).
Prendere quindi il sentiero che parte a destra (seguire bolli arancioni), fino alla base della parete. La via parte un centinaio di metri a destra dalla partenza delle vie classiche Coupé-Grotta, due vie a spit partono vicine, la nostra è quella a sinistra (uno spit basso alla partenza).

note tecniche:
Forse la più bella via sportiva della Chartreuse, un "mito" per una buona parte della popolazione arrampicante di Grenoble.
10 lunghezze, in generale lunghe. Spittatura ottima. Passa all'ombra nel pomeriggio.
14 rinvii.
Difficoltà obbligatoria potrebbe aggirarsi sul 6c, le difficoltà sono date spesso da passaggi singoli. Difficoltà complessiva ED+ (o ED).
Salibile bene issando il sacco.

descrizione itinerario:
L1: 7a, 50 m, muro tecnico.
L2: 7b, 35m, passaggio bloccoso alla partenza. Consigliato sostare non alla sosta evidente, ma a sinistra del pino (sosta comoda per tiro successivo).
L3: 6b, 45 m, diedro e muro vario
L4: 6c, 45m, dulfer stupenda, poi strapiombo e placca.
L5: 6c poi 6b, muro, diedro, tiro vario.
L6: 7b, lunghezza generalmente in traverso verso sinistra.
L7: 7a+, fessure, con un po' di placca. Roccia mediocre alla partenza.
L8: 6a+, 20 metri.
L9: 6c poi 6b, muro a buchi, poi diedro.
L10: 6c (2 punti A0)-in ascendenza a sinistra.

Discesa: prendere a sinistra e camminare sulla cresta fino al punto più basso della depressione tra Dent de Crolles e Rochers du Midi; c'è un ometto, scendere per traccia una trentina di metri a piedi (esposto) fino ad un albero con cordini.
Doppia nel vuoto di 50 m che porta in un circo, scendere a piedi (tracce e ometti); doppietta di una ventina di metri su spit, poi giù per sfasciumi fino a raggiungere il sentiero di salita.

altre annotazioni:
C. e B. Martel, A. Brunat, D. Boroch, 2002/2003