Campitellino (Colle) Anello di Campitellino (Parco dei Monti Simbruini)

sentiero tipo,n°,segnavia: sentieri n. 674a e 682
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 1530
dislivello salita totale (m): 330

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: antonbia
ultima revisione: 01/05/17

località partenza: Stellante, Monte Livata (Subiaco , RM )

cartografia: Carta 1:25.000 Parco dei Monti Simbruini

bibliografia: S. Ardito: Sentieri del Parco dei Simbruini, ITER Edizioni

note tecniche:
Tra faggete, ampie radure e interessanti fenomeni carsici, questo percorso di modesta altimetria e quasi completamente ad anello, consente di raggiungere alcune delle mete più interessanti della zona di Monte Livata: Colle Campitellino (splendido balcone panoramico sulla valle del Simbrivo e su tutte le cime che vanno da Monte Autore alla Monna), il Pozzo della Creta Rossa (inghiottitoio profondo 117 m.) e Fondi di Jenne (suggestivo pianoro carsico).

descrizione itinerario:
Superata la località di Monte Livata si continua in direzione di Campo dell’Osso per parcheggiare all’altezza dell’ampio tornante di Stellante (1500 m., paline e cartelli del Parco). Si risale la valletta sino ad immettersi sul sentiero sent. 674a, lasciando subito a sinistra il sentiero 673b che scende verso Vallepietra. In piano si raggiunge nel bosco un altro crocevia (1476 m. 15 min.). Si continua ora sul sent. 678 superando l’altura del Colle della Colubretta (1503 m.) con scorcio sul piano di Fondi di Jenne. Una breve discesa e si è nella radura di Campitelli (1412m., 25 min.). Passati accanto ad un inghiottitoio si segue il tratturo. Prima di rientrare nel bosco il sentiero sale leggermente sulla destra per raggiungere l’ampia conca di Colle Campitellino. Per pochi metri si lasciano a destra i segni del sentiero per raggiungere il punto più panoramico (1440 m., 20 min.).
Si ritorna in direzione del percorso segnato (sent. 682) che scende in una valletta. Con piccoli saliscendi si attraversa di nuovo la faggeta per incrociare e attraversare la SP 36c Jenne - Monte Livata. Inizia una sterrata e dopo qualche decina di metri si è all’altezza del Pozzo della Creta Rossa (1375 m., 35 min.). Si scende ancora sino ad un bivio: continuare a seguire il sent. 682. Passati accanto ad un altro piccolo inghiottitoio (Pozzo della Neve) si perviene in una riposante radura con l’invaso di Volubro Nuovo (1379 m., 15 min.). Si prosegue in leggera salita sulla larga sterrata che dopo aver superato un’area sosta attrezzata termina sulla SP incontrata in precedenza. Si svolta a sinistra e dopo un centinaio di metri si imbocca la sterrata che attraversa lo splendido pianoro di Fondi di Jenne (1390 m., 20 min.). Una breve ripida salita per ritornare sul tratto percorso all’andata (sent. 674a, 1476 m., 15 min.) e far quindi ritorno in 15 min. a Stellante.

altre annotazioni:
Lunghezza: 9,2 km
Tempo di percorrenza (escluse soste): 2 ore e 40 minuti
Dislivello totale in salita: 330 m.
Percorso segnato (segni bianco-rossi con numeri dei sentieri)
Periodi consigliati: tutto l’anno. In Inverno è un ottimo percorso con le ciaspole.