Encucetta (Col) da Bassura, anello per Palent

sentiero tipo,n°,segnavia: PO/GTA/Napoleonica
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 940
quota vetta/quota massima (m): 1760
dislivello salita totale (m): 950

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: griso50
ultima revisione: 27/04/17

località partenza: Bassura (Stroppo , CN )

punti appoggio: Stroppo / Rifugio Palent

cartografia: Fraternali 1:25000 n.11

bibliografia: Le Valli Maira e Grana - Piera e Giorgio Boggia

accesso:
Seguire la strada della Val Maira SP422 fino a Bassura (Stroppo). Parcheggiare all'estremità E (vicino alla palina del Bus)
C'è anche un piccolo parcheggio all'inizio dell'itinerario, un 30 metri sulla stradina.

note tecniche:
Lunga escursione sulla destra idrografica del Maira. Percorso quasi completamente in un bosco di latifoglie e aghifoglie, abbondantemente segnato con tacche giallo/blu o gialle. In parte inglobato nel GTA si trovano anche i segni biancorossi. Da farsi in mezza stagione, dato che le quote sono basse.

descrizione itinerario:
All'estremità E di Bassura si lascia la strada provinciale e si seguono i cartelli per la via Napoleonica.Per una stradina sii attraversa Bassura e si scende ad attraversare il Maira (circa 50 mt di dislivello). Si risale la strada forestale per 350 mt e si prende a destra (palina) la via Napoleonica. La mulattiera sale nel bosco fino a quota 1070 dove incontra di nuovo la strada che ha fatto un lunghissimo tornante a E. La si segue per 500 mt verso W e poi si riprende la mulattiera sulla sx che sale decisa nella Comba Turnoira sempre nel bosco. Tra gli alberi appaiono le borgate di Stroppo e poi la catena Chersogno/Pelvo. Dopo 2,4 km e 530 mt di dislivello si arriva al colle inf. dell'Encucetta, segnato sulle carte a 1601 mt. La via Napoleonica prosegue per Marmora ( 1h di cammino). Si prende invece a sx sul colle (palina) in direzione Palent e con ripida salita sul versante di Marmora si raggiunge il colle superiore (1710) e si ritorna nella comba Turnoira sul versante di Stroppo. La mulattiera prosegue con saliscendi per ca. 1 km per poi salire con uno strappo a quota 1760, discendere rapidamente nella comba del Rio Fiota e continuare in discesa piegando verso NE lungo la cresta che scende dal monte Buch. Diventata ormai una strada, aggira il costone e scende alla borgata Palent (Posto Tappa). Trascurata la rotabile si riprende la mulattiera verso NE che passa a fianco della cappella di S.Magno (mt.1446) e raggiunge le borgate di Maurengo e Aramola. SI segue sempre a sx lasciando a destra prima la rotabile e poi il sentiero per Pessa, raggiungendo la cappella della Madonna (1301). Contornando in alto la Tampa per ca 1 km con saliscendi la mulattiera si affaccia sulla comba del Rio Mezzogiorno, dove discende con ripidi tornanti. Attraversato il rio, si prosegue ancora per 400 mt e si ritorna sulla strada forestale poco a monte del bivio della Napoleonica. Seguendo a ritroso il cammino dell'andata, si discende ad attraversare il Maira e si ritorna al parcheggio.

altre annotazioni:
La "Via Napolenica" è il tratto tra Bassura di Stroppo e Marmora dell'antica Strada dei Cannoni che collegava Casteldelfino con la val Stura e che serviva per il Savoia a muovere le truppe contro i Franco Spagnoli nelle guerre del 1700. Deve il nome al fatto che fu restaurato nel 1810 da un ufficiale francese dell'esercito napoleonico che ne aveva ravvisato una qualche utilità militare

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale