Aimonin (Torre di) Bianco-Boreatto

difficoltà: 5c / 5b obbl
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 90

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: spartacozzo
ultima revisione: 25/04/17

località partenza: Noasca (Noasca , TO )

punti appoggio: Bar Noasca

bibliografia: Valle dell'Orco

accesso:
Stesso avvicinamento delle altre vie della torre. L'attacco si trova in un bel diedro (chiodo ben visibile a 3m) dopo la via Sublime appena prima delle vie su placca a dx della torre.

note tecniche:
Per una ripetizione portare qualche friend. Purtroppo la via non è molto ripetuta e nella seconda parte si confonde con Sublime ed è un po disturbata dalla vegetazione.
Meriterebbe di essere più frequentata sia perchè corre su bella roccia che dona passaggi interessanti e poi perché potrebbe essere una via scuola in quanto molto facile.

descrizione itinerario:
L1: attaccare il diedro (ch a 3m) e con passo morfologico uscire sul terrazzino. Per lame oblique raggiungere la sosta a spit e catena. 5c 35m
L2: salire la porzione di parete soprastante la sosta, cercando la linea di minor resistenza (fessure e diedri a volte disturbati dalla vegetazione). Per proteggersi si possono moschettonare alcuni spit di Sublime che si interseca più volte. Sosta su alberi alla base dell'ultimo tiro del Diedro 5b 45m
Da qui si consiglia di continuare per l'ultimo tiro della via del Diedro 6a

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale