Gran Nomenon Parete Nord

tipo itinerario: parete
difficoltà: I / 4.3 / E2   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1150
quota vetta/quota massima (m): 3488
dislivello totale (m): 2350

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: zanette95
ultima revisione: 19/04/17

località partenza: Vieyes (Aymavilles , AO )

punti appoggio: Bivacco Gontier

accesso:
Parcheggiare la macchina a Vieyes, spiazzo sulla destra della strada principale.
In stagione avanzata, ci si può risparmiare qualche metro di dislivello posteggiando a Sylvenoire.

note tecniche:
Il Gran Nomenon possiede un imponente parete Nord.
Ma alpinisticamente e sciisticamente viene lasciato in secondo piano dalla vicina Grivola.
è un peccato poichè si tratta di una sciata lunga, continua e mai estrema; orientata in modo da mantenere la neve fredda per molte settimane dopo l'ultima nevicata.
BIVACCO CHIUSO, chiedere le chiavi al numero 0165902259.

descrizione itinerario:
SALITA
Da Veyes o Sylvenoire, seguire il sentiero estivo con indicazioni su cartellonistica gialla (Bivacco Gontier, 3.30h ->).
Successivamente, si troverà una seconda palina gialla, proseguire diritti se non si vuole allungare la salita.
L'itinerario continua su sentiero scavato (intuitivo anche se sono presenti chiazze di neve): poco sviluppo, tanto dislivello;
fino ad incontrare un ponticello ed una gorgia circa a 1900m, se innevata e pellabile, si può usare come scorciatoia.
Raggiungere il Bivacco Gontier.
Sempre tenendo la sinistra, in senso orario si aggira un'imponente pietraia.
Tagliando a destra per non perdere quota, puntare ora al colle Charbonniére (alla base dell'evidente scivolo nord)
La parete è protetta da una bastionata rocciosa che sarebbe scalabile, ma fare il giro "largo" con le pelli è più veloce.
Appena girato l'angolo, la parete appare in tutta la sua maestosità.
600m circa a 40-45°
successivamente la parete si impenna sui 50°
A destra della cima si nota un canalino che va ad incassarsi, puntarlo e risalirlo fin dove possibile.
FInora è stato sciato da 3340m.
In anni di innevamento eccezionale, può essere che quel canalino renda possibile sciare dalla punta o quasi.

DISCESA
Attenzione alle roccette in agguato nella sezione alta.
Successivamente non resta che aprire il gas e godere.

Terminata la parete, scendere su neve generalmente trasformata e terminare in senso orario il giro della pietraia di cui sopra.
Ritrovare la gorgia e sciare fino a dove possibile.
Se si riesce a sciare sui prati dopo il ponticello, tenendo la sinistra si raggiungono dei ruderi, sulla sinistra degli stessi reperire il sentiero.

tempistiche:
Salita 7 ore circa.
Discesa comprensiva di camminata 3 ore circa.

altre annotazioni:
Prima discesa conosciuta il 14/04/2017
snowboard: Luca Zanette
sci: Alessandro Stucovitz, Cow Pow