Antimedale La scarpa igienica + Quo vadis? ubi me paret

difficoltà: 6b+ / 6a obbl / A0
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 140

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: damup
ultima revisione: 21/03/17

accesso:
Come per le altre vie dell' Antimedale

note tecniche:
Come specificato dal "restauratore," a causa della distanza delle protezioni risulta essere un po' più impegnativa delle classiche vie dell' Antimedale.
Si consigli la padronanza del grado e di seguire più le linee logiche di progressione che le protezioni.
Utili nut e qualche friend fino al 2BD.
E' ovviamente consigliato l'abbinamento alla via " QUO VADIS ? UBI ME PARET " che ne è la più logica prosecuzione.

descrizione itinerario:
1- attaccare il primo tiro della via ISTRUTTORI fermandosi non alla prima sosta ma a quella pochi metri più avanti. 40m. 2a.
2/3- partire in comune con il secondo tiro della istruttori, dopo il secondo resinato sposarsi a sx e salire su roccia ben appigliata (nome scritto), proseguire poi con decisione in placca verticale, saltare la sosta (spit e cordino) e sempre piegando verso sx scalare un spigolo con belle lame. allungare bene le protezioni se si vuole concatenare. sosta su fix e cordino. 55m.5c/6a.
4- proseguire nel diedrino, prendere una fessura orizzontale ed affrontare la difficile placca verticale, prima diritto (A0 o 6b+) e poi spostarsi e mantenersi molto a dx per riuscire nel difficile moschettonaggio del fix. proseguire a sx su terreno più facile ma sprotetto fino in sosta.30m.6a/6a+ obb.
FINE

5- QUO VADIS?. dalla sosta (a metà del tiro della istruttori) traversare a dx qualche metro per poi proseguire diritto per roccia articolata (un poco instabile), entrare in un diedrino ma proseguire poi sulla sua faccia dx con passo impegnativo, la sosta è poco avanti sulla sx.25m.5c.
6-
7-