Becco (Falesia del)

difficoltà: dal 6a / al 7b
esposizione arrampicata: Est
quota falesia (m): 900
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 15

copertura rete mobile
tim : 93% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Steu94
ultima revisione: 30/03/17

località partenza: Strada per Podio (Bobbio Pellice , TO )

bibliografia: Passaggio a Nord-Ovest

accesso:
Risalire la Val Pellice fino a Bobbio; appena superato l'abitato (dopo la diga) svoltare a destra in una stradina asfaltata (indicazioni per Pidone, Sibaud, Podio ecc.).
Proseguire superando i vari tornanti fino alla borgata Podio.
Da Podio la strada che prosegue (e che si deve seguire) è pista forestale e interdetta al traffico salvo gli utenti autorizzati a norma di legge.
Oltrepassare l'abitato e prendere la strada sterrata (abbastanza agevole anche con una macchina normale) che sale a sinistra sopra una stalla.
Continuare per ulteriori ripidi tornanti (uno panoramico con fontana) fino ad arrivare a uno spiazzo sulla destra della strada (bollo giallo su pietra).
Dallo spiazzo imboccare il sentierino che prima scende nel bosco e poi risale a sinistra del Becco (ometti). 5 minuti dall'ultimo parcheggio altrimenti 20-30 dall'inizio dello sterrato.

note tecniche:
Piccola ma interessante falesia di scisto visibile già dal fondovalle.
Si tratta di un becco vero e proprio costituito da un basamento con grandi svasi sormontato da un muro non troppo strapiombante a liste nette e piccole tacche; arrampicata tecnica e forza di dita.
Molto belli i tiri a sinistra dove si arrampica costantemente col vuoto sotto il sedere. A destra due tiri più facili e di braccia.
Sul lato a sud del Becco ci sono un paio di tiri incompleti e sporchi.
E' possibile salire sulla sommità del Becco dal lato opposto dei tiri per mettere la corda dall'alto (occhio all'expo!!!).
Il periodo ideale per scalare è il tardo autunno/inverno al mattino oppure anche nei mesi più caldi dopo le 16.

descrizione itinerario:
Da sx a dx:
1) KING KONG 7a 15 m, bellissima prua strapiombante
2) TODA PUTA 7b 15 m, continuità su tacche
3) AMPATO 7a 15 m, come la precedente
4) ?
5) PACHAMAMA 6c 15 m, sequenza dura appena sopra la cengia
6) ?
7) MALAVIDA 6c+ 12 m, continuità su buone prese
8) MISTI 6b 12 m, passo bulderoso sopra la cengia poi più facile
9) LA STRADA PER PUNO 6a+ 10 m, altro boulder in entrata poi fessurone con buone prese (spesso bagnato).

altre annotazioni:
Attrezzatura: Chiarando e Vitrotti 2001

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale