Machaby (Corma di) Bega

difficoltà: 6b / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 500
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 50% di copertura

contributors: marco76
ultima revisione: 22/03/10

località partenza: Arnad (Arnad , AO )

bibliografia: Foglietto con indicazioni delle vie dopo la richiodatura reperibile al negozio alla base del pareton

accesso:
giunti ad Arnad sotto al caratteristico paretone, si posteggia l'auto vicino all'osteria, facendo attenzione a non bloccare i passaggi ai contadini. Sono stati recentemente aperti alcuni parcheggi per climber, il primo di questi si incontra sulla statale e da qua parte il sentiero che in 20 minuti conduce fino sotto al paretone. arrivati all'attacco di "Bucce'darancia" si continua a sinistra, l'attacco della via è dopo ad un tratto di sentiero in discesa che costeggia il paretone.

note tecniche:
Bella via che si snoda sul lato sinistro del paretone. Abbastanza continua nelle difficoltà. L'arrampicata è praticamente sempre su placche appoggiate e quasi verticali, sempre tecnica e mai di forza. Alcuni tiri sono di difficile impostazione.
La chiodatura ottima, mai troppo ravvicinata, ma sempre abbastanza sicura.

Forse non tutti sanno che BEGA sono le iniziali degli apritori: Bergliavaz e Garbi, che inaugurarono i primi tre tiri della via dal basso e con foratura a mano. Dopo di che acquistarono un trapano... La via attualmente richiodata, molto rispettosa dell'attrezzatura originaria, tuttavia la fa terminare per placche e smorza l'impegno della via primitiva, che entrava direttamente (con un tiro di 5c ora eliminato) nel diedrone del Galion, finendo davvero in bellezza. Gilberto Garbi.

descrizione itinerario:
L1 : 5a Facile placca.
L2 : 6a Placca. Uno dei tiri più inpegnativi, che presenta passi di 6a obbligatorio.
L3 : 6b Muretto difficile seguito da diedro di difficile impostazione. E' un tiro molto continuo, con un obbligatorio abbastanza alto (6a+)
L4 : 4c Breve tiro di raccordo che conduce alla cengia alberata.
L5 : 6a Placca con fessura diagonale di strana impostazione e ribaltamento su uno spigolo arrotondato, tiro apparentemente più facile di 6a.
L6 : 6a Altro tiro particolarmente impegnativo. Muro quasi verticale con passi molto delicati e difficili da intuire.
L7 : 6a Come L5 anche questo un po' sovragradato. Primi passi ancora su muro un po' più appoggiato su appigli sfuggenti, poi facile diagonale a destra fino in sosta.
L8 : 4c Tiro abbastanza più duro che 4c, ma con chiodatura da 4c. Segue un canale verticale con difficile passo su rovescio o aggirabile a sinistra, ma non facile.
L9 : 4c Come il precedente decisamente sottogradato, ma chidato come un 4c. Fessura/Canale verticale svasa di strana impostazione.
L10: 6a+ Tiro probabilmente sovragradato che presenta solo un paio di passi delicati al centro, ma più facile di L2 e L6. Segue gli spit di sinistra.
L11: 3c Placca appoggiata camminabile.
L12: 3c Balzette banali fino all'uscita.

Discesa:
Ci sono tre soluzioni
1 - In doppia lungo la via, ma attenzione alle cordate che salgono. (Sconsiagliata a causa del frequente affollamento in parete)
2 - Dalla cima si segue una traccia di sentiero a destra che conduce fino all'agriturismo lo dzerby, da qua si prende la mulattiera in discesa verso destra fino ad un bivio, a 200 metri circa dallo dzerbi, si imbocca la mulattiera in discesa, chiusa a causa di frane, dopo un centinaio di metri, si trova una traccia di sentiero sulla destra, si imbocca tale sentiero che scende dapprima con diversi tornanti, poi costeggiando il paretone. Tale sentiero porta alla base in 30-40 minuti dall'uscita, è poco frequentato, a volte invaso dalla vegetazione, vi si possono incontrare rettili non eccessivamente simpatici e non è molto agevole a causa di diversi salti di dimensini anche considerevoli. (Sconsigliato a causa della cattiva agibilità)
3 - Come il 2, ma arrivati all'agriturismo, si prende la mulattiera a sinistra che in 10 minuti porta alla strada asfaltata e in un ora circa ai posteggi. E' la soluzione più agibile e consigliata.