Aigle (Rochers de l’) da Savoulx

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1160
quota vetta/quota massima (m): 2683
dislivello totale (m): 1523

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gio notav
ultima revisione: 23/02/17

località partenza: Savoulx (Oulx , TO )

cartografia: IGC Valli di Susa Chisone e Germanasca

bibliografia: Dalle Marittime al Vallese SUCAI Torino n. 50

accesso:
S.S. 335 per Bardonecchia fino all'altezza di Savoulx

note tecniche:
Itinerario invernale, con sensibile dislivello, che richiede buon innevamento anche a bassa quota.
Il lungo tratto su sterrato che sale a Piccou, sono 626 m. di dislivello, può essere abbreviato grazie a una mulattiera che taglia la maggior parte dei tornanti.
La parte alta del percorso, molto bella, richiede, per alcuni tratti sostenuti, neve sicura.

descrizione itinerario:
Da Clots si procede sullo sterrato fino ad incontrare la mulattiera che, con percorso più diretto e passando vicino alla Cappella di S. Antonio 1500 m., raggiunge Piccou.
Da qui, su pendii via via più aperti, si raggiunge Gouthier o la Roche e si prosegue fino ad incontrare e superare la strada che collega il forte del Foens con la galleria dei Saraceni.
Si raggiunge la spalla posta ad est della punta che, con alcuni tratti più sostenuti, permette di raggiungere con leggera direzione nord ovest, la dorsale che divide la vallata valsusina dalla Valfredda, e in breve si raggiunge la cima.