Bianca (Monte la) da Tolosano per il Versante SE

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: OR / F   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1515
quota vetta/quota massima (m): 2746
dislivello totale (m): 1231

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: luciano66
ultima revisione: 26/01/17

località partenza: Tolosano (Marmora , CN )

cartografia: Mappa IGC N.7 Valli Maira Grana Stura

note tecniche:
Casco, picca e ramponi.
Bellissima alternativa alla normale da Preit; da notare che, a fronte di uno sviluppo di poco più lungo, si arriva al Passo Valletta con lo stesso tempo, ma col vantaggio di fare ¾ della gita al sole pieno.
Spesso si riesce a partire a monte di Tolosano, a circa 1600 mt (neve sgomberata fino ad una casa nuova a lato della strada).

descrizione itinerario:
Da Tolosano si percorre lungamente, con alcune scorciatoie nei tornanti, la strada verso il Colle d’Esischie fino alle Gr. Siteita (2057mt).
Si svolta sul pendio a dx che porta alla conca alla base del versante e della cresta sud-est della Bianca; la quale conca si può anche raggiungere proseguendo brevemente sulla strada per il Colle d’Esischie svoltando sempre a dx nei pressi della grangia successiva (azienda agricola estiva).
Dalla conca ci sono due evidenti possibilità di salita: sulla dx l’ampio pendio-canale sud-est (30°-35°) che segue fedelmente le pendici della cresta sud-est della Bianca ed esce direttamente al Passo Valletta (al centro, tratto finale ripido, necessari ramponi) o traversando (facile, con racchette) a dx sul pendio diretto alla quota 2689, da cui inizia le cresta sommitale per la vetta.
Oppure il più ripido canale posto a sx della conca (tratto centrale sui 40°,uscita diretta più ripida, possibiltà di facile traverso a dx sui 30° con uscita a sx del Passo Valletta un po’ da cercare in mezzo alle roccette ).
In un modo o nell’altro si raggiunge la quota 2689 e per cresta (ramponi) la vetta.
Per la discesa, via di salita o varie altre alternative dalla lunga sella che costituisce il Passo della Valletta (attenzione a cornici e ingressi molto ripidi).