Truccia (Cascata della) con uscita di Destra

difficoltà: II / 5   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota base cascata (m): 1100
sviluppo cascata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Liviell
ultima revisione: 21/01/17

località partenza: Ponte della Rovina (Valdieri , CN )

accesso:
Ipotizzando di lasciare l'auto dal Lago della Piastra (chiusura nel periodo invernale) si prosegue sulla strada che costeggia il lago. Al bivio con la casetta del Parco si prende per S. Giacomo. Si prosegue per circa 1 km, superando l'area attrezzata della Piastra. Poco dopo il Ponte della Rovina si vede sulla sx un ponticello di legno che permette di attraversare il torrente. Ritornare dunque per sentiero e tracce verso il lago, poco prima del quale si imbocca un canale che in circa 150 mt. di dislivello porta all'attacco dei primi salti ghiacciati. 40 min dal bivio per S. Giacomo.

note tecniche:
Cascata della Truccia con variante finale di due tiri, molto belli ed estetici, visibili dalla strada in alto sulla dx, decisamente più impegnativi del resto della salita.
Il grado proposto nell'intestazione dell'itinerario è rappresentato dall'ultimo tiro. Variabile a seconda delle condizioni. Il tiro di per se non è lungo ma può essere difficile da interpretare e su ghiaccio a tratti fragile.
Salita da intraprendere con poca neve e ben assestata. Pericolo slavine essendo in canale incassato.
Le soste non sono attrezzate ma ci sono parecchi alberi un pò ovunque.

descrizione itinerario:
Salire i vari risalti di ghiaccio dal 2+ al 3+, intervallati da tratti più o meno lunghi di canali nevosi, il tutto per circa 300 mt. Poco dopo la metà si incontra una biforcazione. Tenere la dx.
Dopo un ultimo bel tiro sul 3+ si arriva ad una zona abbattuta e sulla dx ci si trova di fronte il primo bellissimo tiro della variante (IV, 30 mt. di ghiaccio continui + 20 mt. di canale misto neve-terra). Risalirlo e sostare su albero alla base dell'ultimo effimero tiro (V, 25 mt.). Tiro estetico e di difficile lettura. Può presentare tratti fragili da affrontare con delicatezza.
Da qui risalire per circa 50 mt. il boschetto fino a reperire il sentiero marcata GTA. Seguirlo verso sx (faccia a monte) per circa 200 mt. Lasciare dunque il sentiero per imboccare in discesa una serie di ripidi canali e pendii con alberi (una doppia di 30 mt. a metà per superare un salto di roccia e ghiaccio) che piano piano riportano sopra i primi due salti di ghiaccio. Da qui con due doppie su alberi si ritorna agli zaini. (1,30 ore circa, a seconda delle condizioni dei pendii).

altre annotazioni:
Cascata della Truccia originale: G. Domenino e G. Montrucchio il 26/12/1981. Diff. D+ (II, 3+)
Variante di dx: non conosciamo i primi salitori....se qualcuno lo sa...lo scriva.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale