Toac (Monte) da Medil, anello per Cima da Ciamp e Sas da Ciamp

sentiero tipo,n°,segnavia: 517, 521, 521B
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1363
quota vetta/quota massima (m): 2319
dislivello salita totale (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: lucabelloni
ultima revisione: 04/01/17

località partenza: Medil (Moena , TN )

cartografia: carta Tabacco 1:25.000 n° 14; Val di Fiemme - Lagorai - Latemar

accesso:
Percorrere la Val di Fiemme fino all’inizio di Moena; nei pressi del campo sportivo lasciare la strada principale e prendere la strada, asfaltata ma abbastanza stretta, che porta a Medil, dove si parcheggia poco prima di entrare nel paesino.

note tecniche:
anello facile e molto panoramico, che pur con un dislivello non eccessivo consente di toccare ben 3 cime.

descrizione itinerario:
Attraversare il pittoresco paesino di Medil (1.363 m) e proseguire su una piccola stradina sterrata che sale abbastanza ripida e che dopo un po’ si trasforma in sentiero. Seguire sempre le indicazioni del sentiero 517; intorno a quota 2.000 m si arriva ad una piccola radura e ad un colletto, dove si svolta a destra e si scende per qualche centinaio di metri, perdendo circa 30-40 metri di quota. Giunti in un vasto pratone, si tiene la destra seguendo una traccia di sentiero e dei paletti con segnavia bianchi e rossi e con una breve ma ripida rampa si raggiunge la Forcella del Toac (o Forcella del Fontanel – 2.273 m) da dove si svolta a sinistra e seguendo la breve e facile cresta (segnavia 521) in pochi minuti si raggiunge la cima del Monte Toac (2.319 m).
Dalla vetta proseguire lungo la dorsale in direzione Est, seguendo sempre il sentiero 521 e scendendo fino ad un colletto quotato 2.215 m circa, da dove si torna a salire e in pochi minuti si raggiunge anche la Cima da Ciamp (2.265 m). Si scende ancora fino alla Forcella Peniola (2.130 metri) e con un’ultima breve risalita si tocca anche la cima del Sas da Ciamp (2.193 m), da cui si gode un’ottima vista sull’alta Val di Fassa e dove c’è una curiosa statua in legno di una donna nuda che prende il sole…
Tornati alla Forcella Peniola si scende seguendo sempre il sentiero 521, molto veloce e diretto, e si raggiunge la Malga Peniola, posta in una bellissima radura tra i boschi. Attraversato il piccolo paesino, seguire le indicazioni per Medil (sentiero 521B) che dopo qualche saliscendi si ricongiunge con il sentiero percorso in salita poco sopra Medil.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale