Sumbra (Monte) Biagi-Nerli

difficoltà: 6a+ / 6a obbl / A1
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1250
sviluppo arrampicata (m): 450

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Fedevg
ultima revisione: 31/12/16

bibliografia: Alpi Apuane TCI-CAI http://www.pianetaclimb.com/tutte-le-relazioni-estive/64-via-biagi-nerli

accesso:
Attacco:da Arni per il sentiero 144 del Passo Fiocca fino al valico detto del “Contapecore”. Da qui lasciare il sentiero e abbassarsi obliquando in direzione della parete sud e per ripidi pendii erbosi con affioramenti rocciosi aggirare l’evidente salienza centrale che divide la parete in due facce una S.S.O. e l’altra S.S.E. dove si svolge la prima parte della via. L’attacco si raggiunge traversando per delicate placche con scanalature di erosione ed è posto all’estrema dx della faccia S.S.E.. L’attacco originale è più a dx in basso per terreno infido, sconsigliabile.

note tecniche:
Prima salita
4-5 Novembre 1960
PRIMI SALITORI
Biagi Elso
Nerli Angelo
Diff. TD-
Dislivello: 450 mt. circa.
Materiale:il materiale in loco è insufficente sia lungo i tiri che alle soste. Utile portare una decina di chiodi misti soprattutto orizzontali e lamette, più due piastrine per spit mm. 8, una serie di nut ed alcuni friend medio piccoli.Mezze corde da 50 mt.

descrizione itinerario:
Dal terrazzo (con sosta attrezzata per calata), salire per facile rampa III+ in direzione delle placche. 40 mt., sosta attrezzata con grillo di calata.
Superare le placche sulla sinistra e con bella arrampicata V-/IV+, sfruttando le erosioni (chiodo e spit) uscire sulla prima lunga cengia obliqua a sx. Sosta attrezzata con grillo di calata.
Obliquare a sx per lunga cengia II+, terreno facile ma infido ( si trovano due soste attrezzate) in direzione della salienza centrale.
Traversare a sx sotto una colata nera III+ terreno infido, giungendo alla base di una paretina di rocce scure che da accesso alle ripide rampe oblique a sx. Sosta su terrazzini con 1 chiodo.
Salire sulla dx per rocce scure IV+ ed erba (1ch.), quindi per la ripida rampa (una sosta attrezzata a met√†) II+ e III+, terreno infido, arrivare alla fine della salienza centrale senza oltrepassarla. Sosta attrezzata con chiodi e spit mm.8 senza piastrine sotto un’evidente fessura strapiombante con chiodo e cordino.
Salire la friabile fessura 2 ch.(A0 o V+) e per salti di roccia IV (3ch.),obliquare a dx in direzione di un evidente placca dove si sosta con spit mm.8 senza piastrina.
Salire a dx della placca una fessurina VI+ in direzione di un chiodo e senza raggiungerne un’altro posto più in alto a sx, traversare in obliquo a dx V+ una serie di placchette divise da zolle erbose 2 ch. sostando alla base di un camino obliquo a sx,(sosta attrezzata 4 ch. e spit con cordone).
Traversare a dx aggirando uno spigolo 1 ch. e salendo su di un pulpito che si affaccia su di una gola che in alto si restringe a camino fessura, salire il muretto sopra il pulpito IV+ (1 ch.con moschettone) la via originale passa nel camino di dx. Proseguire per terrazziono inclinato e liscio (1 ch. non buono) e successiva paretina IV+ uscire su di una cengetta con chiodi e due moschettoni. Travesare a sx la liscia placca (V+) e per zolle erbose ad un terrazzino con chiodo, superare il successivo saltino erboso e sostare a sx (sosta attrezzata 2 ch.).
Salire un piccolo diedro a sx III+ per uscire sui pendii sommitali.
Discesa:dalla sommità del monte Sumbra discendere al valico del “Contapecore” e per il sentiero di salita ridiscendere alla macchina.
Questa relazione è stata fatta da ripetitori dell’itinerario Benassi Alberto e Sigali Luciano in data 12/07/97 (fonte: http://www.pianetaclimb.com/tutte-le-relazioni-estive/64-via-biagi-nerli)