Nero di Presanella (Monte) Una via per te fatta in tre

difficoltà: TD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 3344
dislivello complessivo (m): 1000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: ansjolly
ultima revisione: 30/12/16

località partenza: Malga amola (Sant'Antonio di Mavignola , TN ) (Vermiglio , TN )

punti appoggio: rifugio Segantini

bibliografia: http://www.planetmountain.com/Ice/cascate/itinerari/scheda.php?lang=ita&id_itinerario=1638&id_tipologia=39

accesso:
Percorrere il sentiero n. 211 per il rifugio Segantini (50 min); dal rifugio seguire il sentiero che porta verso la Bocchetta di Monte Nero, normale alla Presanella (bolli bianchi/rossi e ometti);. Giunti nei pressi dell'attacco della ferrata che sale alla bocchetta traversare a dx fin sotto la parete sud del Monte Nero. La via di salita e'ben visibile lungo tutto l'avvicinamento (2h 30min - 3h 30min).

note tecniche:
Bella via sull’assolata parete sud del Monte Nero. La linea, che termina in cima, risulta più breve rispetto a quelle del versante nord, non troppo difficile ma con qualche bella sezione più impegnativa.
difficoltà WI4 M5 (variabile a seconda della quantità di ghiaccio)

descrizione itinerario:
L1: goulotte con qualche passo di misto poi breve tratto di neve (60m – sosta a spit con anello di calata).
L2: goulotte/diedro fino a dove interrotto da un blocco prima del quale si esce verso destra con passo delicato (35m - sosta a spit - no cordone - no calata)
L3: proseguire a destra nella fessura-diedro che ritorna a sx ad attraversare una placca per ritornare nella goulotte che poi si allarga a canale fino a reperire la sosta sulla destra (40m - 2 spit con cordone)
L4: seguire il canalino di neve fin sotto l'evidente diedro, misto negli ultimi metri (60m – sosta su spuntone).
L5: salire il diedro,misto, al suo termine uscire a dx, poi verso sinistra per misto più facile fino ad una cengetta. Da qui a dx pochi metri a prendere una bella fessura che porta in sosta (sezione su roccia) (50m – sosta su spuntone).
L6: salire per bella fessura poi per terreno via via più facile si giunge in vetta (roccia e misto) (45m – sosta su clessidra).
DISCESA
In doppia lungo la via, soste attrezzate a spit e/o su spuntoni. Prevedere maillon e/o qualche cordone per migliorare/completare le soste.
MATERIALE
NDA, due corde da 60m, serie di friend fino al numero 1 BD compresi micro, 3 viti da ghiaccio corte. Prevedere eventualmente materiale da abbandono per la discesa (chiodi, cordini).

altre annotazioni:
Primi salitori: Andrea Reboldi, Claudio Migliorini, Serafino Moretti 14/11/2013