Galero (Monte) e Monte Dubasso da Madonna del Lago

sentiero tipo,n°,segnavia: Triangolo rosso. Bollo rosso. AVML
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1008
quota vetta/quota massima (m): 1708
dislivello salita totale (m): 1400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: LuCiastrek
ultima revisione: 10/12/16

località partenza: Madonna del Lago (Alto , CN )

cartografia: I.G.C. Albenga Alassio Savona n°15

accesso:
Uscita casello autostradale di Albenga, seguire indicazioni per Garessio sulla SP582, in località Martinetto girare a sx si attraversa il ponte sul torrente Neva e si prosegue sulla SP14 per 15 km fino al paese di Alto, lo si supera e dopo 2 km a dx si trova la deviazione per Madonna del Lago che si raggiunge su una stretta stradina, area parcheggio.

note tecniche:
Escursione che per due terzi si svolge sul panoramico crestone che divide la val Pennavaira dalla val Tanaro, un terzo della gita si svolge all'interno di una bellissima faggeta, a tratti aperta che permette anche una bella visuale sulla Rocca Battaglina e Rocca Dorata e le formazioni rocciose circostanti, molto belli i Giganti di Pietra che sono sotto la cima ovest del Galero.
Circa 9 km per raggiungere la cima e 300 metri di dislivello da mettere in conto al ritorno al Santuario Madonna del Lago; il nome origina dal piccolo specchio d'acqua naturale posto nei pressi della chiesetta.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio seguire la strada asfaltata in salita con le indicazioni Monte Dubasso, "triangolo rosso pieno" dopo circa 300 metri ad un tornante si prosegue dritti su sterrata, si supera un piccolo ripetitore poi si entra nella bella faggeta, si passa in una zona selvaggia e rocciosa chiamata Agnellera;
il sentiero inizia a salire più scosceso fino ad una decisa svolta a sx segnalata con delle freccie e ometto si rimonta ora ripida una traccia però sempre bene evidente e segnalata, il costone orientale del monte Dubasso fino alla cima.
Dalla vetta si scende sul versante opposto in direzione del colle S.Bartolomeo segnavia "pallino rosso pieno" fino ad incontrare l'Alta Via dei Monti Liguri segnavia "B/R" si gira a dx e la si segue all'interno della pineta, poco oltre si supera una grande tavola di legno con scritta commemorativa e poi si scende perdendo circa 200 metri al colle Prione 1307(grande pietra).
Dal colle si sale la Costa del Prione si supera il M.Fontanette 1560 metri per poi perdere altre decine di metri prima di affrontare la ripida salita degli ultimi circa150 metri passando tra i giganti di pietra, fino alla sella che separa la cima ovest del Galero dalla cima est, in breve si raggiungono le cime.
Si ripercorre lo stesso sentiero per il ritorno, oppure se si vuole compiere un altro giro si può scendere al colle S. Bartolomeo dove si prende la sterrata per Madonna del Lago,"segnavia quadrato rosso pieno" si percorre un tratto di strada fino a sotto Poggio delle Fontane dove la si abbandona per seguire un sentiero segnavia "quadrato rosso pieno"che in breve riconduce alla partenza.