Mengol (Cima) Canale Nord

difficoltà: AD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1575
quota vetta (m): 2421
dislivello complessivo (m): 850

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura

contributors: davec77
ultima revisione: 05/12/16

località partenza: Fondi di Schilpario (Schilpario , BG )

punti appoggio: Rif. Cimone della Bagozza

accesso:
Raggiungere il rifugio Cimone della Bagozza (in auto se la strada è aperta, altrimenti a piedi, 45 min / 1h).
Da qui seguire le indicazioni (strada poi sentiero) per il Cimone della Bagozza, giunti sui ghiaioni basali in vista di questa imponente montagna, piegare nettamente a sinistra in direzione del versante Nordovest della più alta e articolata Cima Mengol, tenendosi a sinistra di una bastionata rocciosa. Salire gli ampi pendii sottostanti la parete, che presenta tre evidenti canali. Circa 1h dal rifugio.

note tecniche:
Bella via divertente, non difficile ma non banale, su neve ripida e misto facile (passi di II al massimo). Nelle (buone) condizioni trovate, è da valutare AD+, con pendenze massime sui 75°. Utili friend piccoli, qualche chiodo da roccia, cordini o fettucce per spuntoni e clessidre.
La difficoltà è comunque puramente indicativa e potrebbe significativamente variare con le condizioni. In particolare, a fine inverno e/o con abbondante innevamento, è probabile che si incontri terreno complessivamente più facile (AD-, AD), che il salto iniziale sia coperto di neve, e che non si trovino o quasi passaggi di roccia.

descrizione itinerario:
Salire il più a sinistra dei tre canali.
Superare il salto iniziale (molto variabile con le condizioni), passi fino a 75° e misto, più facile se coperto.
Proseguire più facilmente (45-50°) al di sopra del salto e al termine del canale uscire più ripidamente a destra (60°) raggiungendo la crestina che lo separa dal canale a fianco, percorsa anche dalla via "Mengol Surprise".
Continuare per la crestina qui abbastanza facile e appoggiata, superare un saltino (percorso non obbligato, misto facile) e quindi per un ultimo canalino obliquo a destra e poi diritto (massimo 55-60°, attenzione all'eventuale cornice) si esce esattamente sulla vetta.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale