Cùeli (Villaggio) da Carbonare

difficoltà: TC / TC / S1   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1057
quota vetta/quota massima (m): 1137
dislivello salita totale (m): 99
lunghezza (km): 4

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Alpe Cimbra
ultima revisione: 30/11/16

località partenza: Carbonare (Carbonare , TN )

cartografia: Mappa MTB Alpe Cimbra

accesso:
Carbonare si trova a 7 km da Folgaria e a circa 4 km da Lavarone

note tecniche:
Percorso 825.
Breve ma emozionante escursione lungo il torrente Astico, fino al villaggio di Cùeli e rientro seguendo il corso del torrente. Si svolge in un bell'ambiente forestale.

È l’acqua l’elemento che accompagna questo percorso, l’acqua del torrente Astico. Prende il via dall’abitato di Carbonare, si inoltra nella stretta forra della Sper e, seguendo il corso del torrente, si spinge fino al minuscolo villaggio di Cùeli, dove è possibile visitare il Mulino Cùel. Rientra a Carbonare seguendo a ritroso il corso del torrente, toccando il greto dello stesso. È assolutamente sconsigliato in caso di piene e in inverno, per via del ghiaccio. Si sviluppa su strada sterrata, sentiero e per breve tratto su strada asfaltata.

descrizione itinerario:
In prossimità del bivio per Nosellari e alla zona artigianale, seguiamo la stradina sterrata che si stacca dalla SS350, sulla destra, e che si inoltra nel bosco in direzione del torrente Astico.
Dopo un breve tratto deviamo ancora a destra (segnaletica) e dopo una breve salita ci immettiamo sulla stradina asfaltata che conduce al Soggiorno S.Filippo Neri.
Dopo circa 50 m svoltiamo a sinistra (segnaletiche) seguendo la strada sterrata che in breve ci porta, in discesa, al torrente e al ponte della Sper. Superiamo il torrente e dopo una brevissima salita svoltiamo a destra (segnaletica) attraversiamo il torrente guadandolo, guadagnamo la riva orografica sinistra e per bella stradina sterrata ci spingiamo fino all'abitato di Cùeli.
Arriviamo in prossimità del Mulino Cùel. Per il rientro torniamo per la stessa stradina ma, giunti in prossimità del ponte della Sper, anziché attraversare il ponte, scendiamo lungo la riva destra del torrente (assolutamente da sconsigliare in caso di piene o di ghiaccio), nel tratto finale accompagnamo la bici a mano e approdiamo al Pont dei Mirandoi.
Svoltiamo a sinistra (segnaletica) e in breve torniamo a Carobonare, al punto da dove siamo partiti.