Telder (Bosco delle) da San Sebastiano, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: 29
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1240
quota vetta/quota massima (m): 1329
dislivello salita totale (m): 89

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Alpe Cimbra
ultima revisione: 25/11/16

località partenza: San Sebastiano (San Sebastiano , TN )

accesso:
San Sebastiano si trova a 4 km da Folgaria. Dalla rotatoria di Folgaria est seguire indicazioni per Costa e Lavarone; San Sebastiano si trova subito oltre il passo. Ampio parcheggio pubblico in prossimità del punto di partenza.

note tecniche:
In Slambrot, la versione locale del cimbro-tedesco parlato dagli antenati dell'Alpe Cimbra, il termine Telder sta a significare 'valli, vallecole'. In effetti il percorso conduce in un bel bosco ceduo (misto latifoglie e resinose) attraversato da vari corsi d'acqua, torrentelli e ruscelli. Ha come destinazione l'antico maso cimbro di Tézzeli, il 'paese dei pastori'.

descrizione itinerario:
Sull'unica via centrale di San Sebastiano, scendiamo a valle della chiesa parrocchiale (per circa 200 m) e facciamo attenzione, sulla destra, alle segnaletiche che ci invitano a raggiungere la sottostante SS350.
Con la dovuta attenzione la attraversiamo e seguiamo (indicazioni) il bel sentiero che ci porta subito a percorrere l'ampia area prativa sottostante il paese (loc. Bisen) e che in breve ci fa scendere nella Val Fredda immettendoci infine nel bosco delle Telder.
Il sentiero è un saliscendi in un bel ambiente boschivo, di bosco misto (latifoglie e resinose), attraversato da alcuni ruscelli. Usciti dal bosco (punto panoramico) ci troviamo in faccia il villaggio di Tézzeli. La prima casa sulla destra (casa Muraro) ci mostra il dipinto della Madonna di Ostiglia, omaggio di una famiglia di pastori che, come tante altre, portava il suo gregge a svernare nel Mantovano, in quel di Ostiglia.
Anziché tornare ripercorrendo lo stesso sentiero, torniamo a San Sebastiano seguendo (girando a destra) la comoda stradina comunale, asfaltata, che collega le due località.
Qualora si volesse allungare la passeggiata, attraversato l'abitato di Tézzeli, è possibile scendere al torrente Astico e vedere la Segheria dei Mein, antica segheria alla veneziana. Valutare la salita per il rientro alla frazione.

altre annotazioni:
Si tratta di un percorso facile, alla portata di tutti, anche di famiglie con bambini + 6 anni, che conduce nella bella area forestale che separa il paese di San Sebastiano dal villaggio di Tézzeli. Usciti da bosco molto bello il panorama che si apre sull'alta valle dell'Astico e sul dosso Cherle, sulla cui sommità si trovano i resti dell'omonima fortezza austro-ungarica. A Tézzeli è da ammirare, su Casa Muraro, il dipinto dei pastori e delle transumanze.