Selvatico (Sperone del) Integrale

difficoltà: 3 / 3 obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1250
sviluppo arrampicata (m): 160
dislivello avvicinamento (m): 60

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura

contributors: c.ale
ultima revisione: 02/11/16

località partenza: Alpe Colombino (Giaveno , TO )

punti appoggio: Ristorante Pizzeria Aquila

accesso:
Dal piazzale dell'Aquila di Giaveno (TO) imboccare la strada per poi abbandonarla dopo pochi passi sulla DESTRA (cartello indicatore) seguendo la strada che porta al rudere della partenza ex seggiovia. non raggiungere la costruzione ma 50m prima scendere sulla DESTRA (segni blu su alberi) e proseguire prima in piano poi per salita ripida ma breve verso la parete seguendo le scritte e le frecce nonché gli ometti sino all'attacco della via. (targa bianca visibile dal basso). 10min.

note tecniche:
La via è il prosieguo della via esistente "Sperone del selvatico" di 2 tiri aperta nel 2005 portandola così a 9 tiri totali con difficoltà molto basse adatta ai principianti ed ai bambini. I tiri sono stati attrezzati volutamente corti e con punti di assicurazione abbondanti.
Via attrezzata con spit e golfari M10. Soste con catene e maillon.
Corda 30m o mezza usata doppia e 7 rinvii sono sufficienti.
Via da percorrere con scarponi vista la difficoltà bassa e l'abbondanza di appoggi ed appigli.

descrizione itinerario:
L1: rampa + spigolo 3+
L2: facile crestina poi scavalcare lo spigolo (ignorare la sosta sulla sinistra) e raggiungere per placchetta la sosta 3
L3: alzarsi sopra alla sosta e con breve passo in discesa traversare a sinistra poi per breve prato alla sosta 3-
L4: dorsale erbosa ripida con tratti rocciosi 2
L5: passaggio del "buco" traverso a sinistra su cengia poi non alzarsi ma proseguire sulla cengia sino alla sosta 2+
L6: alzarsi su paretina sopra alla sosta poi per diedro/rampa al terrazzo di sosta 3+
L7: paretina e lame in traverso a sinistra 3-
L8: seguire la cresta su facili lame 3
L9: "passaggio del fachiro" poi continuare per cresta ed in leggera discesa alla sosta.
DISCESA: dalla L9 fare una doppia di 15 m esatti alla base delle fasce rocciose poi per ripido prato scendere alla pianta verso sinistra (faccia a valle) e mantenendo la quota traversare a sinistra sino all'attacco della via. 10min
Volendo dalla fine via per facili tracce di sentiero si può proseguire sulla cresta sino al pian del secco dal quale per strada si torna al piazzale (in questo caso occorre portarsi lo zaino).