Tre Vescovi (Punta) da Molere

sentiero tipo,n°,segnavia: AV1
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1340
quota vetta/quota massima (m): 2347
dislivello salita totale (m): 1007

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: max58
ultima revisione: 02/11/16

località partenza: Molere (Lillianes , AO )

cartografia: IGC Ivrea Bassa Val d'Aosta

accesso:
Con l’autostrada Torino Aosta si esce a Quincinetto e si prosegue sulla statale fino alla rotonda all’ingresso di Pont Saint Martin. Qui si trovano le indicazioni per Gressoney. Si seguono fino a Liliannes. All’ingresso del paese girare a destra su una stretta stradina con indicazione Val Giassit, Santa Margherita. Si guadagna quota con numerosi tornanti. Le relazioni per il Col Giassit indicano la possibilità di parcheggiare presso la chiesetta. Io ho seguito la strada (guadagnando quasi 100 m di quota) fino al cartello di divieto di transito per i non residenti in località Moler. Prima del cartello vi è possibilità di parcheggiare per 5-6 auto.

note tecniche:
Lunga e piacevole salita che solo sulla cresta finale richiede attenzione. L’ambiente è molto bello tra bosco e pascoli con bei panorami sulla cime della valle di Gressoney. Dal Col de la Lace la visuale si apre sulla pianura e sulle cime del Biellese

descrizione itinerario:
Si prosegue sulla stradina in piano con indicazioni per Giassit e per un agriturismo fino a raggiungere il ponte sul torrente Giassit. Oltre il ponte al primo tornante si trovano le indicazioni AV1 e si lascia la strada risalendo a fianco del torrente passando accanto ad alcuni alpeggi seguendo le frecce gialle ben evidenti che portano infine al Col Giassit (2032m). Dal Colle la Cima tre Vescovi e il Mombarone sono ormai in vista. Si seguono le indicazioni AV1 su un sentiero che risale di poco fino al Col de la Lace (2115m). Da qui un cartello indica il Mombarone in 30 min con difficoltà E. Personalmente riterrei un EE più adeguato. La traccia segue la cresta e talvolta il percorso è esposto sul versante biellese. Un passaggio è attrezzato con una fune metallica e spesso occorre usare le mani. Si seguono comunque i bolli blu o rossi fino ad arrivare a pochi metri dalla vetta dei tre Vescovi. La Colma di Mombarone è appena di fronte e facilmente raggiungibile