Servin (Lago del) o Lago delle Tre Pietre da Castello

sentiero tipo,n°,segnavia: 124
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1320
quota vetta/quota massima (m): 2465
dislivello salita totale (m): 1180

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: roby58
ultima revisione: 02/10/16

località partenza: Castello (Usseglio , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo

accesso:
Da Lanzo torinese proseguire per Usseglio (valle di Viù) su SP32. Superato l'abitato svoltare a destra in prossimità della struttura alberghiera "Furnasa". Imboccare la ripida strada che ora costeggia il rio Servin e dopo circa 1 km ed un paio di tornanti si giunge in borgata Castello dove si parcheggia il veicolo.

note tecniche:
Il sentiero si snoda nell'impervio vallone del Servin a monte del paese di Usseglio. Questo percorso di sicura origine storica è stato in tempi recenti recuperato e ribollato con segnavia bianco -rossi; vista l'orografia del terreno questo sentiero si sviluppa sostanzialmente in 3 parti: la 1° su balze rocciose tra boschi e ripidi pendii prativi con presenza vegetativa che rende insidioso l'avanzamento, ove è necessario prestare la massima attenzione. La 2° sempre con decisa pendenza tra speroni rocciosi che obbligano il percorso ad una forte sinuosità; la 3° si apre sull'ampio pian del Servin dove i pendii prativi e la relativa assenza di rocce rendono poco visibile la traccia ed i rari segnavia. Pertanto, viste le oggettive difficoltà (EE) si consiglia di affrontare il percorso con una buona preparazione fisica ed un' ottima situazione meteorologica. Questo itinerario è fortemente sconsigliato in caso di presenza di neve o ghiaccio. Disponibile traccia GPS.

descrizione itinerario:
Da borgata Castello imboccare la strada asfaltata (ENEL) e dopo 200 mt ~ piegare a destra imboccando il sentiero a fianco del muraglione di sostegno (cartelli sentiero 124). Seguire la stretta traccia marcata da segnavia bianco - rossi che con decisa pendenza si snoda per boschi superando l'alpe Servin; oltrepassati i tratti dove la traccia si sviluppa tra alte balze rocciose e ripidi pendii prativi (massima attenzione), seguire gli evidenti segnavia tra cuspidi rocciose fino a raggiungere l'ampio pianoro del Servin dove il vallove si apre ad una più ampia visuale. Qui seguire la traccia ed i segnavia che in alcuni tratti sono da ricercare; risalire il pendio ora più deciso che affianca ed attraversa il rio Servin (scolmatore dell'omonimo lago) ed in breve (1/2 ora circa) si arriva ad un altro piccolo piano dove si intravede il minuscolo lago del Servin o "delle 3 pietre". Ritorno obbligato per la stessa via.