Ciclabile Val Seriana

difficoltà: :: :: ::
dislivello salita totale (m): 325
lunghezza (km): 31

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: ferruccio fei
ultima revisione: 06/09/16

località partenza: Villa al Serio (Bergamo , BG )

bibliografia: Piste Ciclabili di Bergamo e Provincia (edizione a cura di Bergamo sport e natura)

accesso:
Da Bergamo seguire le indicazioni per la Val Seriana

note tecniche:
la ciclabile inizia nei pressi del ponte sul Serio vicino al percorso salute.
Una chicca di questa pista ciclabile è che è illuminata nel tratto tra Ranica e Albino, 10 Km illuminati molto utili quando siamo in ritardo la sera durante il ritorno e le tenebre ci avvolgono di soprassalto, alcuni tratti sono in via di ultimazione.

descrizione itinerario:
Da Villa di Serio comincia la risalta controcorrente del Serio, che nella prima metà del percorso rimane quasi sempre sulla destra del ciclista. Più avanti, invece, il fiume si attraversa a più riprese, su bellissime passerelle moderne o antichi ponti medievali, un tempo abbandonati perché troppo stretti per le auto, ma perfetti per il passaggio delle biciclette. Un’altra chicca della ciclabile della Val Seriana è che i primi 10 chilometri (praticamente fino ad Albino) sono illuminati, l’ideale per chi ama godersi le escursioni in bicicletta fino all’ultimo minuto.
Dopo aver superato Nembro si pedala per circa 7 chilometri prima di raggiungere Cene che offre un bel parco pubblico, con tanto di fontanella. Il luogo ideale per una sosta, soprattutto durante l’estate. Quello che segue è un tratto abbastanza tortuoso in cui è bene fare attenzione per non finire… fuori pista!
Dopo Cazzaniga la direzione da seguire torna a essere intuitiva e ci si può godere il tratto tranquillo e ombreggiato che porta fin quasi a Ponte Nossa, piccolo centro che prende il nome dal torrente che lo attraversa: la Nossana. Le vecchie case a ridosso di questo corso d’acqua sono incantevoli e faranno la felicità di molti fotografi. L’attrazione di Ponte Selva, che si trova un chilometro più avanti, è la stazione ferroviaria recuperata da cui comincia la salita finale verso Clusone.
Una pendenza dolce e pedalabile che non dovrebbe creare grossi problemi e che offre come ricompensa splendide vedute sulla Presolana.
(Descrizione ricavata dal sito Bicitalia)