Vandalino (Monte) da Sea di Torre

sentiero tipo,n°,segnavia: Ometti dopo l'Alpe Vandalino, più qualche raro segno bianco/rosso
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1255
quota vetta/quota massima (m): 2125
dislivello salita totale (m): 870

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 45% di copertura
tim : 37% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gigi02_to mario-mont
ultima revisione: 05/06/18

località partenza: Sea di Torre (Torre Pellice , TO )

punti appoggio: Rifugio Agritutistico Barfè

cartografia: IGC m. 6 Monviso

accesso:
Da Torino raggiungere Pinerolo e proseguire per Torre Pellice. Attraversato il paese, prima di uscirne, all’altezza dell’ Hotel Gilly voltare a destra per Via Volta, poi a sinistra per Via Beckwith a destra per Via Manzoni che diventa poi Via Ravadera, ed infine per Via Rosenghi, seguendo le indicazioni per il Ristorante Bellevue e per il Rifugio Agrituristico Barfè. La strada, un po stretta, tutta asfaltata tranne un pezzetto e sul finale, sale molto ripidamente ed in alcuni punti i tornanti sono molto vicini (facendola si capiscono i commenti di chi la fa in MTB); si arriva alla Sea di Torre su strada sterrata, si lascia l’auto al bivio per il Rifugio.

note tecniche:
Facile gita molto panoramica sulla Valle Po, sulla Pianura Padana e sull’arco alpino a Nord. Ideale nelle mezze stagioni.

descrizione itinerario:
Si inizia l’escursione proseguendo sulla strada sterrata a sinistra fino a raggiungere l’Alpe Vandalino a quota 1778 m; da qui, dietro le baite, inizia un comodo ed evidente sentiero che con direzione O-S-O (salendo) ci porta su di una cresta erbosa fino alla vetta tradizionale contrassegnata da un grosso ometto .
La vetta vera e propria è la punta che si vede dopo sulla cresta verso il Vantacul, che si raggiunge proseguendo sul sentiero che scende prima leggermente e poi sale diretto alla punta, segnata da un ometto.