Sasso Canale da S.Bartolomeo

L'itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1204
quota vetta/quota massima (m): 2411
dislivello salita totale (m): 1207

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: helisilvia
ultima revisione: 27/09/10

località partenza: San Bartolomeo (Sorico , CO )

cartografia: Kompass Chiavenna Val Bregaglia 1:50.000

note tecniche:
Alto lago di Como, a Gera si prende il bivio per Sorico e si segue la strada per Bugiallo che si fa sempre più stretta e sale fino a San Bartolomeo. Qui la strada finisce, il parcheggio non è molto; anche se non ci sono tantissime visite, consiglio di andar su presto. Al parcheggio c’è una fontana.

descrizione itinerario:
Si parte da San Bartolomeo (la chiesa è proprio quella casa li ….) a 1.204 m di altitudine.
Ci si inoltra nel bosco di faggi (c’è un cartello che indica la direzione per il Sasso Canale) seguendo i bolli.
Il sentiero sale ripido, ma per poco. Sbuca sulla strada carozzabile che, con pendenza variabile, porta all’Alpe di Mezzo in circa ¾ d’ora (1.536 m)
Qui si può scegliere se salire alla Bocchetta del Chiaro (per la salita al vicino Berlinghera 1.930 m) e quindi proseguire in cresta, oppure salire il costone alle spalle dell’Alpe di Mezzo che attraversando un rado bosco e risalendo per prati porta alla cresta Sud_Est del Sasso Canale. Seguendo un lunghissimo muretto a secco chiamato Termenone, la cui funzione era quella di dividere il pascolo primato dell’Alpe di Mezzo da quelli comuni di Montemezzo, ci si ricongiunge con il sentiero dalle Bocchette a quota 1.854 (1 ora e ¾ dal parcheggio).
Da qui, oltre allo splendido panorama, si può vedere l’anticima con il suo ripetitore.
Si sale in cresta per evidente sentiero, si passa una pietraia, e ci si inoltra, per risalire l’anticima, a destra per ripido sentiero con percorso a volte esposto (attenzione alla possibilità di neve). Un piccolo salto di roccette ci porta ai piedi dell’anticima.
Si passa ora sul lato sinistro e ci si porta verso la cima (altro ripetitore). La salita alla cima, segnata da 2 ometti, è a percorso libero.
Noi ci abbiamo impiegato 4 ore e il dislivello è di 1207 m, ma la vista da li è impareggiabile.