Badile (Palone del) da Borca

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco-rosso
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1195
quota vetta/quota massima (m): 2675
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: emanuele_80
ultima revisione: 09/08/16

località partenza: Borca (Macugnaga , VB )

cartografia: IGC 1:50000 n°5 - Cervino Matterhorn e Monte Rosa

bibliografia: CAI-TCI Alpi Biellesi e Valsesiane (220b/219b)

accesso:
Da Gravellona Toce percorrere la A26 sino all'uscita di Piedimulera, da dove si imbocca la SS549 della Valle Anzasca fino a raggiungere la frazione Borca. Si può lasciare l'auto nel parcheggio a destra poco più avanti del Museo Walser, davanti al quale parte il sentiero da imboccare per il Lago delle Fate.

note tecniche:
Bella cima panoramica poco frequentata che divide tre valli, quella di Carcoforo, la Val Moriana e la Val Quarazza.
Il sentiero risente della mancanza di manutenzione da Crocette in poi ma risulta ben segnalato dai bolli bianco-rossi.

descrizione itinerario:
Da Borca si entra in Val Quarazza passando dal famoso Lago delle Fate e si arriva fino a Crocette dove si segue il percorso segnalato (cartelli e segni di vernice) per il Passo della Miniera.
Il sentiero sale prima ripido nel bosco e poi con un traverso sulla sinistra entra sui falsopiani superiori, passando sui prati dell'Alpe Quarazzola di sotto (1635 m). Da qui, in marcata salita, si raggiungono prima i ruderi dei fabbricati usati durante il periodo di estrazione del minerale aurifero (circa 2000 m di quota) e poi, con bel panorama verso il Pizzo Bianco ed il Rosa, l'Alpe Quarazzola di sopra (2118 m).
Il sentiero continua entrando in un vallonetto che si risale sulla sinistra dove si incontra un tratto attrezzato con cavo metallico e sbuca ad una bocchetta sulla cresta affacciandosi sulla Val Moriana.
Poco prima si vedono i ruderi che ricordano la passata attività estrattiva che si svolgeva in questa zona con l'ingresso parzialmente franato della miniera. Dalla bocchetta inizia il traverso verso la cresta che guarda sul versante di Carcoforo, il percorso è stato attrezzato con un cavo metallico che può essere di aiuto per superare un tratto franato, dove il terreno è ricoperto di pietrisco poco rassicurante, e si arriva al Passo della Miniera. Seguendo la cresta verso W in pochi minuti si raggiunge la cima.