Giro di Castiglione

dislivello salita totale (m): 1250
lunghezza (km): 95

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ettoregrosso
ultima revisione: 18/10/05

località partenza: Acireale (Acireale , CT )

punti appoggio: bar lungo il percorso

cartografia: qualsiasi carta stradale

note tecniche:
Adatto per cilisti allenati.
Da effettuare con bicicletta da strada, preferibilmente corsa.

descrizione itinerario:
Partenza da Acireale.
Si scende al mare dalla Timpa (S.P.per Riposto) e si attraversano i limoneti della riviera fino "Marina di Cottone" dopo aver attraversato "Torre Archirafi" e Riposto".
Si risale sulla S.S.114 e si prosegue in direzione Messina fino alla piazzetta di "Pasteria". A questo punto si svolta a sinistra in direzione "Calatabiano" il cui nome di derivazione araba indica il castello dello sceicco Biano (Qualat al Biano).
Nel centro del paese ci si dirige sotto le falde del castello.Il percorso in leggera salita risale i fiume Alcantara e una volta superato il villaggio di Mitogio lo attraversa su un antico ponte.
Dopo il ponte la stradina sbocca sulla S.S.120 si svolta a sisistra e si giunge poco dopo nello spiazzo delle "Gole dell'Alcantara.
Le Gole si sono formate grazie all'erosione che la forrza del fiume ha operato nei besalti di una grande colata lavica.
Terminata la visita si prosegue in direzione "Francavilla di Sicilia" e quindi Castiglione.
Percorsi pochi km dopo Francavilla si supera di nuovo l'Alcantara subito dopo inizia la salita per Castiglione,dove si perviene dopo circa 4 km. Superando il primo grande dislivello dai circa 350mt del ponte al passo della Portella alto mt.850 in poco più di 6 km.
Vale la pena visitare l'antico centro medievale del paesino (anche per tirare il fiato)
Si prosegue poi per la Portella superata la quale si prende la S.S.120 in direzione Linguaglossa dove si giunge dopo circa 4 km.
Attraversato il centro pedemontano si svolta a sinistra seguendo la segnaletica per Zafferana Etnea.
La salita porta in circa 6 km dai 525 mt. di Linguaglossa agli 850 del bivio per Vena.
Giunti nel villaggio di Fornazzo inizia la ripida discesa che conduce prima a Zafferana Etnea poi ad Acireale passando per Pisano e Piano d'Api.
Tutta la discesa si effettua lungo il versante sud dell'Etna ed offre panorami lungo tutta la costa ionica da Taormina a Siracusa.