Quattro Sorelle (Punta) da Bardonecchia per il Poggio Tre Croci

difficoltà: BC :: OC+ :: S3 :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2698
dislivello salita totale (m): 1500
lunghezza (km): 17
disl. da portare (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Rocciaclimb
ultima revisione: 05/07/16

località partenza: Bardonecchia (Bardonecchia , TO )

note tecniche:
Salita (e discesa) molto impegnativa sia dal punto di vista fisico che tecnico.
La discesa dalla cima è molto esposta x i primi 200 m su stretto sentiero con lunghi tratti non ciclabili (presenza di cavo metallico gommato);il fondo è detritico,friabile e molto scivoloso e sovente in contropendenza che rende difficoltoso se non impossibile impostare i numerosi tornanti in alto. La situazione migliora anche se di poco verso la metà fino a Pian della Turiccia dove comincia la seconda,impegnativa parte di discesa.
Ci attendono forti pendenze con radici sparse da affrontare a velocità super ridotta ma con fondo ora buono,gran finale super tecnico prima del camping Pian del Colle.
Insomma,una bella sfida con sempre panorami mozzafiato ad accompagnarci.

descrizione itinerario:
Da Bardonecchia proseguire verso Melezet, fino ad fino ad intercettare sulla destra la bella mulattiera pianeggiante della passeggiata del Canale. In alternativa si può salire direttamente a Borgo Vecchio, dove si incontra il bivio tra la strada del poggio e la passeggiata del canale.
Giunti alla partenza della militare (cartelli) per il Poggio Tre Croci la si segue con percorso molto sostenuto e tecnico con fondo ciottolato/lastricato fino alla panoramica spianata della punta del Poggio Tre Croci 2117 m.
Si prosegue ora su bella sterrata ma dal fondo più smosso ma sempre ciclabile con buona tecnica fino al Pian della Turiccia a 2260 m.
Proseguendo di fronte (cartelli) iniziano i restanti 400 m di spintage/portage che ci separano dalla vetta.
La prima parte si spinge agevolmente e si riesce pure a tornare in sella lungo il tratto di sentiero pianeggiante che si congiunge con quello di dx dove scenderemo poi noi.
Al bivio sopra indicato inizia il duro e crudo portage su terreno molto smosso e scivoloso con molti tornanti fino ad un colletto dove si passa sul versante opposto;ancora qualche tornante e si arriva ad un risalto roccioso con cavo metallico (conviene lasciare la bici qui in quanto la discesa non sarà ciclabile se non il tratto dalla vetta al sottostante colletto), superatolo si percorre un lungo traverso con mancorrente in cavo metallico,esposto,stretto e molto friabile che ci porta al colletto sottostante la cima,un'ultimo sforzo e si è sulla panoramica vetta.

DISCESA:
Se si sono portate le bici fin quassù si può tentare la discesa on-bike dalla cima ma si capisce subito come sarà la giornata: terreno ripido,friabile, aderenza scarsa e contropendenze..ma con impegno la si fa buona parte in sella fino al colletto.
La parte successiva risulta non ciclabile fino alla fine dei tratti attrezzati,si torna in sella poco sotto e fino a circa metà discesa (150-200 m di dislivello) restare in sella nei tornanti è molto dura ma lo è anche in rettilineo.. (S3 max)
Superato questo tratto il sentiero migliora e anche se il fondo è molto smosso con tantissimi detriti l'aderenza è più alta e si scende bene fino al bivio trovato in salita dove occorre svoltare a sx.
Giunti di nuovo sulla strada militare di salita si ritorna al Pian della Turiccia e si prosegue in discesa verso i ruderi dei baraccamenti dove,dopo un primo tratto rilassante, comincia la seconda parte di discesa:forti pendenze,fondo a volte smosso,radici e alcuni gradoni ci complicano la vita fino oltre metà percorso poi si alternano tratti scorrevoli ad altri tecnici e ripidi (S3 max con 2 singoli S4).
La parte finale ci regala un bel tratto a gradoni in sequenza molto tecnico (S2-S3) terminato il quale si arriva alla sterrata (fontana) che va seguita verso sx fino alla strada del Pian del Colle e da qui in breve alla macchina.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Quattro Sorelle (Punta) da Bardonecchia per il Poggio Tre Croci - (0 km)
Rho (Colle della) giro della Valle della Rho da Bardonecchia - (0.1 km)
Scarfiotti Camillo (Rifugio) giro da Bardonecchia per la Decauville e Diga di Rochemolles - (0.1 km)
Frejus (Colle del) traversata Colle del Frejus - Colle della Rho da Bardonecchia - (0.1 km)
Lavoir (Lago) da Bardonecchia per la Valle Stretta e il Lago Verde - (0.1 km)
Mulattiera (Passo della) da Bardonecchia, giro per Punta Colomion e Col des Acles - (0.1 km)
Rho (Colle della) da Bardonecchia, giro per il Col de la Replanette e Colle di Valle Stretta - (0.1 km)
Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia, discesa sul sentiero delle borgate - (0.1 km)
Melmise (Punta) giro da Bardonecchia - (0.1 km)
Mulattiera (Passo della) Traversata Bardonecchia-Claviere per il Col Dormillouse e Gran Chalvet - (0.1 km)
Valfredda (Grange) da Bardonecchia e la Diga di Rochemolles - (0.3 km)
Sommeiller (Punta) e Passo Galambra dai Bacini per il Passo Fourneaux Settentrionale, discesa in Valfredda - (0.5 km)
Sommeiller (Colle) da Bardonecchia - (0.5 km)
Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge da Bardonecchia per il Colle di Thures - (0.6 km)
Jafferau (Monte) da Bardonecchia per il Forte Foens, discese: Valfredda; Bacini; Foens - (0.7 km)
Thures (Colle di) e Lago Chavillon da Bardonecchia, discesa su Nevache e Colle della Scala - (0.7 km)
Sommeiller (Colle) da Bardonecchia, giro della Pierre Menue per il Vallon d'Ambin e il Colle di Valle Stretta - (0.9 km)
Thabor (Monte) da Bardonecchia per la Valle Stretta - (0.9 km)
Vallonetto (Cima del) dai Bacini Frejusia, giro per i passi Fourneaux e Galambra, discesa dal vallone Seguret - (2.1 km)
Re Magi (Rifugio) e Grange di Valle Stretta da Melezet - (2.7 km)