Sangwon Hermitage-North Korea

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1000
quota vetta/quota massima (m): 1700
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rolly52
ultima revisione: 04/07/16

località partenza: Pohyon Temple (Jakdong-ri , Jakdong-ri )

punti appoggio: Chongchon Hotel -Chongchon

accesso:
Da Pyong Yang, capitale della Corea del Nord, si sale per autostrada (assolutamente priva di traffico ma con il fondo estremamente sconnesso) in direzione N-O fino alla cittadina di Chongchon (circa 160 km).
Poco prima di entrare in città, all'altezza di un ponte, si gira a destra lungo una strada sterrata ma dal fondo buono, che percorre per qualche km una valle molto verde e pittoresca, ai bordi di un torrente.
Superato un hotel enorme a forma triangolare (un vero ecomostro), si prosegue ancora per poco fino ad incontrare una serie di costruzioni.
A sinistra si trova un largo posteggio, con una mappa dipinta a mo' di murales che indica i principali itinerari della zona.

note tecniche:
Itinerario breve ma di estrema suggestione, in uno dei paesi più inaccessibili del Pianeta. I Monti Myoyang costituiscono uno splendido Parco Nazionale, caratterizzato da vallate selvagge e da monti sui quali sorgono numerosi templi buddisti.
L'escursione è breve e piacevole: percorre uno stretto vallone ai bordi di un torrente, e conduce in un paio d'ore ad un complesso di antichi templi che sorgono nei pressi di una serie di impressionanti strapiombi rocciosi solcati da splendide cascatelle.

descrizione itinerario:
Dal piazzale si segue a sx un sentiero dal fondo in cemento che in breve fiancheggia un interessante cimitero buddista.
Da qui il percorso sale lungo il vallone e ai bordi di uno splendido ruscello dalle acque limpidissime.
Superati una serie di angusti passaggi, si arriva a un primo edificio buddista. Si supera un ponte assai traballante, e si continua il percorso attraversando il torrente più volte.
Si arriva tutto d'un tratto al primo tempio, che sorge ai piedi di una immensa parete rocciosa in un ambiente di grande suggestione. Si segue a sinistra una scaletta intagliata nella roccia e successivamente una cengia ed una serie di canalini rocciosi attrezzati con catene.
Si arriva sul tempio più elevato, da cui si gode di una splendida vista sia sulla conca degli altri templi sia sulle montagne circostanti.
Discesa, in poco più di un'ora, dallo stessso percorso.