Presles - Settore Telebus Olivier

difficoltà: 6b :: 6a+ obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 770
sviluppo arrampicata (m): 230

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 05/06/16

bibliografia: Escalades à Presles - Dominique Duhaut - 2014

accesso:
Dalla strada provinciale prendere la strada per Rencurel, dopo 400 metri una strada a destra, parcheggiare su uno slargo. Continuare sulla strada sterrata che diventa sentiero, dove si vedono alberelli di bossi seguire a sinistra in salita, recuperare buon sentiero con triangoli rossi. A bordo falesia, andare a sinistra per qualche centinaio di metri; seguire corda fissa nera per arrivare alla prima doppia.
3 doppie da 30 metri, ultima da 50, che portano su cengia; traversare sulla cengia in direzione delle grotte (a dx guardando la parete), passare una sosta con moschettone, la sosta di Olivier da scendere è dietro al secondo grosso blocco. 50 m di doppia portano alla base, vicino a piccole grotte.

note tecniche:
Aperta nel 1975, è stata a lungo la via più bella di Presles, e rimane tra quelle imperdibili "da fare". Buona componente atletica. Gradi che sicuramente non saranno svalutati a breve, con uno stile diedro-fissura piuttosto marcato ed atletico.
Aperta con un mix di libera ed artificiale, è stata riattrezzata nel 1991 a spit dorati. Una serie di friends fino al giallo possono "alleggerire" alcuni tratti lunghi e sono quindi consigliati, come nelle vicine vie dei fratelli Remy...
Non unta. Un po' di vegetazione in alcune fessure.

descrizione itinerario:
L1 : (6b) salire zigzagando un po' per cercare le prese migliori, duro il passaggio per ristabilirsi nella fessura, prese chiave unte e poco "ergonomiche" a freddo.
L2 : (6b) Fessura-diedro fantastica.
L3: (2) traversata a destra, sosta prima di albero.
L4 : (6a+) Fessura molto bella, al quarto-quinto spit magnifica traversata a sinistra, seguire placchette dorate.
L5 : (6a) Serie di piccoli strapiombi, attraversare a destra su cengetta (passare ultimo spit sulla verticale per il vostro secondo!). Alcuni passaggi su lame un po' staccate, almeno gli spit sono su roccia solida. Bellissima arrampicata, siate "leggeri"
L6+L7 (5c + 6b/A0? ) Si entra nel tunnel verso sinistra, verso il tetto (un chiodo), traverso a destra per andare in fessura larga (bel passaggio!), dritto e seguire spit verso sx (sosta facoltativa); poi verso sinistra, due spit ravvicinati per un duro passaggio di blulder per entrare in fessura larga (duro! possibile A0). Sosta possivile su cipresso, (da integrare assolutamente su friend!)
L8 : (5b) Gradini facili verso sinistra, sosta in una conca.
L9 : (6a+) Attenzione a non farsi impalare dall'albero, ma lo si può sfruttare; poi arrampicata fantastica, l'importante è leggere bene l'itinerario. Sosta su 2 spit ravvicinati.
Con 10 m negli arbusti si raggiunge un sentiero (alberi per sostare-attenzione!).
Continuando per il sentiero a sx si ritorna alla strada percorsa all'andata.

altre annotazioni:
Jean-Marcel Chapuis, Daniel Ducoin, Bruno Fara, François Rubin