Lobbia Alta (Cima della) da Passo del Tonale

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: MSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 2980
quota vetta/quota massima (m): 3196
dislivello totale (m): 1295

copertura rete mobile
tim : 40% di copertura

contributors: misteradamello
ultima revisione: 28/04/16

località partenza: Passo del Tonale (Ponte di legno , BS )

punti appoggio: Rifugio Caduti dell Adamello (3040 m)

cartografia: Kompass 71- Kompass 638

bibliografia: Scialpinismo in Adamello e Presanella J.Casiraghi-M.Andreolli-R.Bazzi Tamari editori

accesso:
Dal Passo del Tonale (1883 m) si prendono gli impianti a fune per il ghiacciaio del Presena, la nuova funivia sbarca direttamente alla Bocchetta degli sciatori usata spessissimo come facile porta di accesso al gruppo dell'Adamello e a itinerari classici come Cresta Croce, Corno Bianco, e il classicissimo Pisgana.

note tecniche:
Solitamente quando l'innevamento lo consente a questo itinerario si abbina la discesa del Pisgana attraverso il passo Venezia o il passo della Valletta fino a Ponte di Legno da dove agevolmente si ritorna alll'auto con gli impianti a fune.
Questo itinerario prevede il ritorno alla Bocchetta degli sciatori e la discesa finale sulle piste.

Pericle Sacchi, Adamello, Vol. I, Guida dei Monti d'Italia, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1984
Pericle Sacchi, Adamello, Vol. II, Guida dei Monti d'Italia, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1986
Marcello Andreolli, R. Bazzi, Jacques Casiraghi, Sci-alpinismo in Adamello e Presanella, Bologna, Tamari Editori, 1978. ISBN 8880439987, ISBN 9788880439981
Carlo Meregalli, Grande Guerra sull'Adamello - Tra i ghiacciai, alla quota delle aquile, Bassano del Grappa, Tassotti Editore, 1998. ISBN 8876911499
Angelo Ravenni, Emilio Battisti, La guerra sul ghiacciaio, Tione, Editrice Rendena, 2009 (ristampa di testi conformi all'originale del 1933). ISBN 9788887153668

descrizione itinerario:
Dall arrivo della stazione superiore della Funivia del Paradiso presso la Bocchetta degli sciatori ( 2980 m) ci si abbassa in diagonale a destra fino a contornare un evidente dosso. Ancora attraverso un sistema di conche e dossi ci si cala verso la sponda del Lago Scuro (2690 m)
Da qui si percorre la conca in direzione dell’emissario ci si abbassa ancora in direzione del Rifugio Città di Trento ora visibile; senza raggiungerlo è possibile continuando per dossi e vallette raggiungere il Lago del Mandrone (2403 m) che si costeggia a sinistra. Piegando ora a SS-O ci si porta in leggera salita verso il gradino ondulato che adduce alla prima seraccata della Vedretta del Mandrone.
Qui si scende in una buca convessa che si è creata nel ultimi anni a causa del ritiro del ghiacciaio per circa 70 metri per poi risalire (2600 m circa) verso Est puntando alla Lobbia Alta.
Ora si individua alla propria sinistra il Rifugio Ai Caduti dell’Adamello (3040 m) che in breve si raggiunge volendo senza toccare il passo della Lobbia. (ore 3.00)
Per la salita alla cima della Lobbia Alta è sufficiente arrivare all’omonimo Passo e, da qui seguire la cresta Ovest rimontando a destra dei paramassi soprastanti il rifugio e in breve si è in Cima ( 0.30-3.30 )