Presles - Pas du Ranc Bel interlude

difficoltà: 6a+ :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 600
sviluppo arrampicata (m): 280
dislivello avvicinamento (m): 350

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 18/04/16

località partenza: Parcheggio appena dopo Cabane Café (Choranche , 38 )

punti appoggio: Cabane Café

cartografia: IGN 3235OT Autrans - Gorges de la Bourne

bibliografia: Escalades à Presles, Dominique Duhaut; Les plus belles voies de Presles, Philippe Brass

accesso:
Da port en Royans, continuare in direzione “grotte de choranche” per la D531. Prendere a sinistra per "grotte de Choranche, passare la "Cabane Café" e parcheggiare appena dopo sulla sinistra (parcheggio sul lato della strada, dedicato a escursionisti ed arrampicatori). Tornare indietro sulla strada asfaltata, ripassare davanti alla cabane café e prendere il GR9 in direzione del Pas du Ranc. Seguire il sentiero per un quarto d'ora, poi prendere una traccia che parte ripida a sinistra in direzione della parete (croce bianca e rossa ben visibile). Seguire la traccia fino ai piedi della parete e seguire tracce poco evidenti verso la sinistra, passando un pilastro, e una parete con molta vegetazione, la via parte sulla verticale di un grosso tetto in una linea di diedro-fissura. Scritta "BEL" ben in alto scolpita sulla roccia. Spit Fixe dorati. Contare 45 minuti-un'ora dalla macchina all'attacco.
Esiste anche un'avvicinamento più diretto che parte dalla cabane café, non testato (sembra molto più "ravanoso").

note tecniche:
Bella via, prevalentemente in fessura, con alcuni passaggi notevoli in fessura larga. Roccia bella e non unta, in un settore di Presles poco frequentato. Una classica, del 1979, riattrezzata negli anni '90; difficoltà abbordabili ma da non sottovalutare, attrezzatura "sportiva", a tratti ci si sente in Verdon.
Molto belli i tiri 2-3-4 e stupendi gli ultimi tre. 14 tiri in totale, all'ombra i primi 5.
Discesa in doppia complicata dopo il quarto tiro.

descrizione itinerario:
L1 5c roccia poco invitante, piccolo passaggio strapiombante, non segurie i chiodi.
L2 6a Seguire gli spit a destra, tre metri delicati.
L3 6a Fessure larga un po' "combat de rue", poi placca a destra (spit un po' toccati da cadute di pietre?) su ottima roccia, poi ritorno a destra sul fondo del diedro
L4 5c Diedro con fessura di fondo larga, magnifica roccia-grattugia
L5 5b Traversata a sinistra (partenza "strana"). Non andare a fettuccia con maillon in alto, continuare a traversare a sinistra fino a due spit ravvicinati (sosta).
L6 5b Continuare a sinistra, poi dritto in un diedro (freccia scolpita nella roccia che da' la direzione)
L7 6a Fessura liscia, sosta su spit + albero (con fettuccia nera)
L8 3 camminata verso sinistra sulla cengia.
L9 5c Roccia piu' liscia, terra a destra.
L10 6a un passaggio un po' strano in ristabilimento
L11 6a Non seguire i chiodi nel diedro, ma gli spit a sinistra
L12 5c Fessura stupenda
L13 6a+ Fessura larga, passaggio duretto per raggiungere il masso incastrato, il chiodo con fettuccia puo' aiutare
L14 6a+ Fessura-camino larga verso sinistra, traversata su laminoir verso destra, poi stupenda bella placca verso destra (spit lontani) oppure "conigliabile" nel fondo del diedro (sprotetta). Sosta con due spit (uno é "nascosto" dietro al blocco).
Discesa: seguire sentiero (triangoli rossi) verso destra, fino a ritrovare il GR9 al Pas de Ranc, scendere per tornare alla macchina (un'ora buona?)

altre annotazioni:
JP. Arnoud, C. e JM. Benezech, JM. Chapuis, A. Sebahi, 1979
Riattrezzata da P. Brass negli anni '90


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale