Vaccaregio (Monte) da Dossena per il Monte Castello e Croce di Valpianada Dossena

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1050
quota vetta/quota massima (m): 1474
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: titty79
ultima revisione: 17/04/16

località partenza: Villa di Dossena (Dossena , BG )

cartografia: kompass 104 alpi orobie e bergamasche

accesso:
A4-uscita Dalmine. Seguire per San Pellegrino Terme; poco dopo Zogno deviare per Val Serina e Oltre il Colle. Al bivio con Olte il Colle a sx per Dossena; a Dossena fino alla Frazione Villa.
oppure: Passare per San Pellegrino terme e dopo il tunnel piu lungo a dx per Dossena

note tecniche:
giro breve e sentieri non presenti sulla cartina ed acuni invece di quelli segnati non risultano così evidenti .
alte alternative di salita piu' dettagliate si trovano su siti locali
da altri siti e relazioni, sicuramente piu' corrette, sono state prese info su quote e punte in modo piu' dettagliato, in quanto non corrispondenti con quelle della Kompass, per postare l'itinerario qui proposto

Vista la brevita' dell'itinerario, e' abbinabile con altri altrettanto brevi proposti in zona, spostandosi con auto.

descrizione itinerario:
Raggiunta Dossena fare attenzione alla Via Villa che si stacca sulla dx e che porta immediatamente alla Frazione Villa (non segnalata), si supera un campo sportivo e si parcheggia davanti a delle case, con fontanino, poco prima di raggiungere la fine della strada, dove vi sono parcheggi riservati.
Salendo la strada subito si trova sulla sx il B&B le Touriste ed a destra la palina in legno per il Monte Vaccaregio 1:45, segni blu.
Il sentiero passa inizialmente in un bosco di pini non molto bello, poi tende a scendere lievemente dopo di che si fa pianeggiante, fino a sbucare ad una cascina e da qua l'ambiente si fa piu' aperto.
Sempre seguendo le evidenti tacche blu si arriva al monte Vaccaregio 1474, dalla punta spianata, nessuna croce o ometto, inicato pero' il nome con vernice su un sottostante masso. Dalla punta, decisamente piu' spostato, si trova il Monte Castello e la cresta che porta alla Croce di Valpiana, ma nessuna palina per indicare il percorso.
Dal Vaccaregio al Castello, come da cartina, dovrebbe esserci un evidente e segnato sentiero, come appunto quello seguito per il Vaccaregio, invece, i segni scompaiono ed occorre inoltrarsi nel bosco, alberi morti caduti, tracce di sentiero che appaiono e scompaiono, perdendo diversi mt di quota, fino a che, quando si ricomincia a salire decisamente, si esce dal bosco e ci si trova sulla dorsale di salita del Monte Castello.
La salita e' ripida e senza traccia ma in breve si raggiunge la cima con ometto 1472mt (sulla Kompass, invece, il Monte Castello non parrebbe essere questo, ma la cresta che prosegue e quindi, la punta seguente, che da altre relazioni trovate sarebbe la Croce di Valpiana).
Si scende dalla ripida dorsale e si prosegue nuovamente per la bella e facile cresta che, con un po' di sali e scendi e raggiramenti, ci porta sul punto culminante di cresta, dal quale occorre scendere nuovamente di pochi mt per raggiungere la Croce di Valpiana 1441 mt (sulla Kompass questa dovrebbe esssere il Monte Castello...sul libro di vetta c'e scritto Monte castello ma con quota 1474 mt...i mt del Vaccaregio !!!).
Quindi, ricapitolando, correttamente, dovrebbe essere così: Vaccaregio 1474 mt, Castello 1472, Croce Valpiana 1441... 3 punte evidenti sul percorso, 3 punte nominate.
Dalla Croce di Valpiana ripercorrere tutto il percorso a ritroso per la stessa via di salita se si preferisce, oppure, ripercorrere a ritroso la cresta fino quasi al monte Castello, al di sotto si scorge una baita ed un sentiero che si stacca vers dx, raggiungerli ed intercettare poi il sentiero che costeggia, passando poco piu' alto, la strada sfaltata che porta a Dossena, percorso non sempre segnato, ne' lungo ne' breve, ed in alcuni tratti non sempre chiaro, oltre che si interseca con altre tracce di sentiero e che passa in zone boscose deturpate. Quando si raggiunge la trada asfaltata, in prossimita' di una cascina, si trova la via Mercatorum che percorrendola, con nuovamente un po' di risalita, riporta al campo portivo di Villa e quindi in breve all'auto.