Tabor (Monte) dal Ponte delle Seghe

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 654
quota vetta/quota massima (m): 2079
dislivello totale (m): 1425

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: emanuele_80
ultima revisione: 14/03/16

località partenza: Ponte delle Seghe (Garzeno , CO )

cartografia: CNS 1:50.000 Menaggio foglio 287

accesso:
Da Como o da Lecco-Colico raggiungere Dongo e salire a Garzeno, dove si imbocca la stradina per il Ponte delle Seghe fino al piccolo parcheggio sopra la diga del torrente Albano. Continuando per la strada in piano e poi in leggera discesa (non sempre sgombera dalla neve) si arriva al torrente dove si lascia l'auto (654 m).

note tecniche:
Gita poco frequentata ma decisamente interessante, da percorrere con condizioni sicure e buona visibilità: nella parte alta infatti l'itinerario non è molto intuitivo. L'esposizione a nord mantiene la neve fresca per lunghi periodi, e le ottime pendenze garantiscono una salita di soddisfazione. Splendido il colpo d'occhio sul Lago di Como.

descrizione itinerario:
Dal Ponte delle Seghe si oltrepassa il ponte ad arco romano continuando per mulattiera oppure si raggiunge il successivo ponte, più largo e carrabile, e si sale per carrareccia racchette ai piedi. Si passa da Ponte (858 m) e, poco prima di raggiungere Mudèe, deviare a destra su mulattiera, oltrepassare la frazione di Motta e a quota 1000 m circa salire i pendii sopra l'abitato di Cimuze, tenere leggermente la destra passando dall'Alpe di Gordia (1391 m) e raggiungere una piccola conca con baita, dominata dal Dosso di Gromo (1755 m), sormontato da una croce. Aggirare a destra il dosso successivo con un traverso ascendente per poi salire verso sinistra su un ripido sperone e quindi in obliquo a sinistra su pendii aperti (attenzione) raggiungendo il pendio finale. Risalirlo fino alla facile dorsale sommitale che porta alla vetta (ometto).