Civera (Passo della) e Passo dei Salati da Alagna Valsesia, anello

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Est
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2945
dislivello totale (m): 2200

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: mktg.mp74
ultima revisione: 31/01/16

località partenza: Alagna Valsesia (Alagna Valsesia , VC )

punti appoggio: bar Stolemberg al passo del Salati

cartografia: IGC 109

bibliografia: Maffeis

accesso:
A26 fino a Romagnano Sesia, poi statale direzione Valsesia, Alagna. Si può parcheggiare ad Alagna o entrare per circa 100 m ad Alagna per poi svoltare a destra e salire verso Riale (condizioni della strada permettendo) e parcheggiare sulla strada (stretta e pochi posti)

note tecniche:
La salita al paso Foric (e anche al passo dell Civera) necessita neve stabile. Inoltre lo si può trovare svalangato.

descrizione itinerario:
Da Alagna seguire le indicazioni per Riale, poi Otro (attenzione a prendere un paio di bivi sempre a destra, ma ci sono le indicazioni ...) con decisa salita nel bosco. Quindi si prosegue in falso piano in campo aperto fino a Pianmisura. Da qui si sale a destra (verso nord) su pendii ripidi in direzione del passo Foric. Poco prima del passo Foric si svolta a sx verso l'alpe Zube , da cui si inizia a vedere l'obiettivo. Scegliendo la via più comoda ci si dirige verso il passo (superando un ripido ma breve pendio). Infine arrivati sotto il passo con ripida salita finale lo si raggiunge. Dal passo si scende sul lato di Gressoney costeggiando la punta quotata 3018 m per poi scendere per l'itinerario che arriva dal passo Zube e che raggiunge le piste da sci (cercando di perdere meno dislivello possibile). Quindi si sale a bordo piste (anche con qualche deviazione) e si raggiunge il passo dei Salati (volendo si può tagliare e salire al Col d'Olen, con 100 m in meno di dislivello). Dal passo dei Salati si scende fino ad Alagna seguendo le ripide piste da sci.

altre annotazioni:
Molto belle le piane di Otro e dell'Alpe Zube con belle viste sulle montagne attorno (corno Bianco, Straling, Corno Rosso e Monterosa). Meno suggestivi ovviamente i tratti lungo le piste da sci, soprattutto se affollate.