Pagliaro (Monte) da Lorsica

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero FIE e Alta Via Monti Liguri
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 383
quota vetta/quota massima (m): 1180
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: coboldo
ultima revisione: 23/11/15

località partenza: Lorsica (Ballano , GE )

cartografia: IGM 1:25000 tavoletta Favale di Malvaro, carta FIE Golfo del Tigullio

bibliografia: Vette e sentieri in val d'Aveto e valli circostanti - Andrea Parodi editore

accesso:
Da Genova o da Chiavari percorrere la val Fontanabuona fino a Monleone. Qui svoltare verso Nord sulla provinciale per Favale di Malvaro e Passo della Scoglina. Prima di Favale svoltare a destra e salire in breve a Lorsica con alcuni tornanti.

note tecniche:
Gita paesaggisticamente molto bella, da percorrere nelle terse gionate autunnali e invernali. Da evitare nella stagione calda. Nonostante il modesto dislivello lo sviluppo e' significativo (circa 15 km A/R).

descrizione itinerario:
Da Lorsica prendere la strada in salita tra le case che parte di fianco alla chiesa seguendo i segnavia "due quadrati rossi vuoti" per il Passo Rondanara.
Seguire la bella mulattiera che percorre la dorsale tra boschi e radure con belle vedute panoramiche. Superate le case Cucea (m 859), la mulattiera taglia le pendici del monte Rondanara passando sotto un notevole salto roccioso e giunge al passo Rondanara (m 986) sul crinale spartiacque percorso dall'Alta Via dei Monti Liguri (1h 45' da Lorsica).
Svoltare a sinistra e seguire il sentiero dell'Alta Via (segnavia CAI bianco-rosso e FIE "due dischi blu") che attraversa con alcuni saliscendi nel bel bosco di faggi le pendici dei monti Rondanara e Roncazi (esposizione Nord).
Si giunge infine alla sella a sud della vetta del monte Pagliaro e si percorre l'ulimo tratto di salita sulla spoglia cresta di roccia scura, detriti e magra erba, sempre seguendo i segnavia.
Questo tratto non presenta alcun problema con terreno asciutto ma puo' essere insidioso con terreno bagnato, innevato o ghiacciato in quanto il versante ovest precipita con notevoli dirupi sulla valle di Favale di Malvaro. Si giunge cosi' in breve pochi metri sotto la vetta del monte Pagliaro, che si raggiunge con brevissimo tratto di sentiero a destra (tabella e frecce indicatrici, 1h 15' dal Passo Rondanara).