Nero (Monte) Goulotte Rolling Stone

L'itinerario

difficoltà: ED-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 3344
dislivello complessivo (m): 1000

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

ultima revisione: 10/11/15

località partenza: Malga amola (Sant'Antonio di Mavignola , TN )

punti appoggio: Rifugio Segantini

vedi anche: http://www.planetmountain.com/Ice/cascate/itinerari/scheda.php?lang=ita&id_itinerario=1639&id_tipologia=39

accesso:
Percorrere il sentiero n. 211 per il rifugio Segantini (50min); seguire sentiero che porta verso la Bocchetta di Monte Nero, normale alla Presanella (bolli bianchi/rossi e ometti); giunti sulla morena abbandonarla e rimanendo sul fondo della valle puntare in direzione bocca d’ Amola (ometti).
Arrivati sotto la parete nord del Monte Nero, risalire il pendio fino all’attacco posto 40m circa a sx del couloir dell’H.

note tecniche:
Bellissima via impegnativa come molte ce ne ne sono al Monte bianco.
due corde da 60m, serie di friend fino al 3 BD compresi micro, 3 viti da ghiaccio corte. Prevedere eventualmente materiale da abbandono per la discesa (chiodi, cordini)

descrizione itinerario:
Seguire la linea del diedro che alterna tratti di ghiaccio, misto e neve: S1 sulla destra su chiodi, 60m; S2 sulla sinistra su chiodi, 55m ; S3 sulla destra a fine tratto nevoso su chiodi, 60m; S4 sulla destra all’uscita del risalto su nut incastrato + chiodo, 60m.
Salire il canalino nevoso, superato un risalto più ripido con passi di misto, sostare sulle rocce di sinistra (S5 un chiodo, 60m).
Proseguire verso la sella, raggiungere il ripiano soprastante e percorrere il canale nevoso (S6 un chiodo sulle rocce di sinistra, 60m).
Arrivati poco sotto le rocce della sella piegare a destra verso un altro colletto e sostare sulle rocce (S7 1 chiodo, 60m) con la vetta ormai ben visibile sulla destra in alto.
Attraverso fessure, diedrini e placche incrostate puntare alla cima (S8 su spuntone, 60m).
Seguire la breve goulotte verso sinistra puntando all’ evidente cresta strapiombante; arrivati sotto questa attaccare il diedro sulla destra che permette di raggiungere le rocce di vetta (S9 su clessidra, 60m).

Discesa in doppia lungo la via (doppie dulle soste, eventualmente da integrare)