Ciaudon (Testa) e Cima del Becco da S. Giovanni, anello

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1420
quota vetta/quota massima (m): 2386
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: pulici
ultima revisione: 30/10/15

località partenza: San Giovanni (Limone Piemonte , CN )

punti appoggio: Capanna Morgantini

cartografia: IGC 1: 25000 Limone Piemonte Valle delle Meraviglie St. Dalmas de Tende

bibliografia: In Cima -Alpi Liguri

accesso:
Da Limone alla chiesetta di San Giovanni poi Casali Brick, proseguire per sterrata fino al massimo al 4° tornante che precede il rettilineo in fondo al quale la strada termina, restringendosi in poderale vietata ad ogni traffico, ma ovviamente i più se ne fottono. quota 1420 ca.

note tecniche:
panoramico anello con discesa per un sentiero in disuso che costeggia la lunga cresta NE del Bric Campanin. Essenziale buona visibilità.

descrizione itinerario:
Al termine della sterrata proseguire per mulattiera poi sentiero fino alla Maira Valletta m.1550. Proseguire per il vallone lato sx orografico (direzione Colli della Boaria e Perla). In vista di una elegante capanna in legno prendere il bivio (quota 1660 ca) a sx per il Colle della Boaria, diritto si prosegue verso il colletto Campanin (itinerario da cui in parte si rientrerà) discendendo per buona traccia in breve al torrente, da attraversare al meglio (può essere difficoltoso/impossibile in caso di molta acqua). Proseguire sulla dx orografica del valloncello, su cui incombono i contrafforti dell'arditissima (dal basso) e rocciosa Testa S. Salvatore (2163m). Allorché dopo pochi tornanti il sentiero si perde, attraversare verso dx rimontando un ripido pendio erboso. Ritrovato il sentiero per il Colle Boaria, lo si abbandona poco dopo in corrispondenza di un marcato tornante destrorso (quota 1820m ca), scendendo brevissimamente a sx per traccia e poi rimontare al meglio il lungo ed evidente valloncello che nei pressi di un vasto sperone roccioso sulla dx si apre (200m dislivello) in vasto pendio prevalentemente erboso, lato O, tra la Cima S. Salvatore e la Testa Ciaudon , e raggiungere il piccolo intaglio roccioso della cresta denominato Colle di Malabera (2312m, palina senza nome, 500m disl complessivi dal sentiero Colle Boaria). Dal Colletto (più che un colle, anzi un intaglio) svoltare a dx e per largo e breve pendio sommitare la Testa Ciaudon (2386m). Proseguire passando l'omettone posto al termine della sommità e discendere per traccia seguendo la cresta verso il Colle Boaria, sottile in un breve tratto, da percorrere con attenzione lato O (dx), discretamente esposto. Dal Colle Boaria reperire il GTA che taglia sulla sx le pendici della Cime du Coin, che si raggiunge retrocedendo dal crestone erboso per un breve ma ripido pendio che diventa roccioso nella parte finale (2259m). Ripreso il GTA, guadagnare il Colle della Perla e proseguire per il GTA medesimo, che taglia lungamente il fianco S e SO della Cima del Becco, prossima meta, che si raggiunge anch'essa a ritroso per larga mulattiera militare inerbata (2300m). Ritornati sul sentiero principale tagliare il fianco N della Cima Pepino in direzione Col di Tenda e scendere al meglio il ripido pendio erboso per raggiungere la militare sottostante in direzione dell'ardito Bric Campanin. Poco prima, 150m, dell'omonimo Colletto (2142m) scendere a dx per un'altra larga mulattiera militare inerbata che con un paio di tornanti perviene ad un vasto pianoro erboso. Qui la traccia diventa meno marcata ed invasa dalla vegetazione, ma sempre evidente. Trattasi del sentiero in disuso denominato L15 sulla casta IGC (un paio di tacche gialle, una fresca (!) l'altra scolorita). Proseguire nel successivo valloncello stando sulla sx, stando nei pressi del pendio della cresta Bric Campanin-M. Alpetta, superando una baita. Con un'ultima non breve discesa pervenire al vasto pianoro erboso del vallone S. Giovanni poco prima della summenzionata capanna in legno, e poi nei pressi del bivio preso all'andata per il colle Boaria.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Ciaudon (Testa) e Cima del Becco da S. Giovanni, anello - (0 km)
Bisalta o Besimauda (Monte) da S. Secondo - (0.2 km)
Jurin (Monte) da Limone Piemonte - (0.3 km)
Traversata da Limone piemonte alla val varaita (7 gg.) - (0.5 km)
Vecchio (Monte) da Limone Piemonte per il Colle dell'Arpiola - (0.5 km)
Costa Rossa (Bric) da San Secondo, anello - (0.5 km)
Baral (Bec) Traversata cresta S-O / N, da Limonetto - (0.6 km)
Mirauda (Punta) e Monte Jurin da Casali Barat, anello per Colle Vaccarile, Cima Baban e Bec Rosso - (0.6 km)
Marguareis (Punta) e Cima della Fascia da Limone Piemonte, anello per il Rifugio Don Barbera - (0.8 km)
Baral (Bec) da Limone Piemonte, anello crestone Est e Monte Vecchio - (0.8 km)
Fascia (Cima della) da Limonte Piemonte per il canalino Nord - (1 km)
Iurin (Monte) da Limone Piemonte - (1 km)
Pepino (Cima di) dal Vallone di San Giovanni per il Colletto Campanino - (1 km)
Boaria (Colle) Dal Vallone San Giovanni a Capanna Morgantini - (1.4 km)
Fascia (Cima della) da Limone Piemonte, anello per Cime du Coin, Testa Ciaudon, Punta San Salvatore - (1.4 km)
Vecchio (Monte) da Tetti Ziton - (1.8 km)
Baral (Bec) da Limone - (1.8 km)
Costa Rossa (Bric) da San Bernardo - (1.9 km)
Fascia (Cima della) da Limone Piemonte, anello per Testa Ciaudon, Punta San Salvatore, Monte Carsene - (2.7 km)
Costa Rossa (Bric) dai Casali Giacet, anello per Costa Testette e Colletto Mirauda - (2.8 km)
Pepino (Cima di) anello di cresta dal Colle di Tenda per Cime du Bec Roux e Cime u Coin - (3.6 km)
Baral (Bec) da Limonetto - (3.7 km)
Lago dell'Oro (Cima del) da Limonetto - (3.7 km)
Abisso (Rocca dell') da Limonetto per il Lago dell'Oro - (3.7 km)
Abisso (Rocca dell') da Limonetto - (3.7 km)