Ragnatela (la) Aracnofobia

difficoltà: 6c / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1400
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: tristan
ultima revisione: 22/10/15

località partenza: Val Bodengo (San Giacomo Filippo , SO )

bibliografia: Muroduro.it per lo schizzo della via, e sito del CAI SEM RELAZIONI per l'avvicinamento

accesso:
Statale per Chiavenna, a sinistra per il paese di Gordona, qui al bar SAN MARTINO prendere il pass per la strada della Val Bodengo che costa 6 Euro il permesso vale fino al paesino di Bodengo poi bisognerebbe fare a piedi quei 2/3 km fino a Corte III, ma nei gg feriali difficile che vengano a controllare per cui si può rischiare di arrivarci in auto per sterrata in buone condizioni. Oltrepassare il torrente al ponticello, attraversare il pase di Corte III verso il bosco a monte mantenendo vagamente la sinistra sino ad incontrare gli ometti che portano alla bella e ripida faggeta che si percorre seguendo gli ometti (lasciando sulla dx le placche dell'aquila), per arrivare ad una serie di corde fisse che portano al pulpito (meglio lasciare qui gli zaini) da dove poi scendendo a sinistra (corde fisse) si arriva all'attacco , nome alla base. 1 ora ca. dall'auto.

note tecniche:
L'avvicinamento è abbastanza impegnativo per cui , siccome è anche il tragitto di ritorno, meglio evitare il buio. La roccia è un bel granitoide molto lavorato con prese e buchi generosi, le suole delle scarpette fanno un'ottima aderenza. L'arrampicata a volte è atletica ma sempre piacevole per via delle buone prese e appoggi, ma anche da leggere per non fare in modo che le numerose possibilità portino fuori dal tracciato.
Evitare i periodi immediatamente dopo la pioggia la parete impiega qualche giorno ad asciugare, l'ultimo tiro è spesso bagnato.
La chiodatura a spit dell'8 (del 10 alle soste) è giusta e razionale dove non c'è lo spit ci si può quasi sempre proteggere con i friends, attenzione che una piastrina risulta mancante nel 5° tiro di 6b+, il passo non è banale ma ci si può comunque proteggere un metro sotto con friend BD n° 2, per stare più tranquilli portarsi una piastrina e un dado dell'8 con relativa chiave inglese.
Materiale: 12 rinvii, serie di friends BD fino al 2 compreso qualche micro.

descrizione itinerario:
L1 6A 50 m. va leggermente verso sinistra.
L2 6B 50 m.
L3 5A 50 m. si perviene alla cengia mediana, da qui attraversare verso la parete e attaccare subito il IV tiro spit visibile.
L4 6A 20 m. più 30 m. di attraversata.
L5 6B+30 m. in obliquo a sin. ( spit verso fine tiro manca la piastrina)
L6 6C 30 m. molto bello dapprima dritto poi decisamente a sin.
L7 6A 35 m. tiro particolare con grosse prese disposte strane.
L8 6b 50 m. spesso bagnato forse il meno bello.

Discesa doppie filanti, una fuori via.

altre annotazioni:
Apritori : Andrea Mariani e Chino Geromini Luglio 2009.