Ferro Orientale (Pizzo del) Via normale - traversata Val Qualido Val del Ferro

L'itinerario

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1076
quota vetta (m): 3199
dislivello complessivo (m): 2100

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: andreamilano
ultima revisione: 13/10/15

località partenza: Cà di Cama (Val Masino , SO )

punti appoggio: Bivacco Molteni Valsecchi

accesso:
La circolazione nella Val di Mello è interdetta alle auto per tutta l'estate ed i weekend del resto dell'anno. Nei restanti giorni è permessa col pagamento di ticket di 5 euro aquistabile nel parcheggio si San Martino.

descrizione itinerario:
In Val di Mello, dalla frazione Cà di Cama 1076m, prendere il sentierino che si addentra tra le case. Nessuna indicazione Val Qualido, ma questo è l'unico sentiero.
Il percorso sale ripido e tortuoso nel bosco incassato tra le pareti del Qualido. Dopo 1000 metri il bosco finisce, ed il terreno perde pendenza. Il sentiero diventa quasi invisibile tra l'erba alta. Comunque il percorso è logico e non obbligatorio.
Puntare verso la testata della valle, superare il sentiero Roma ad un'altezza di 2500m fino a raggiungere il catino glaciale ormai ridotto a pietraia. Oltrepassato il quale si prosegue lungo la valle sempre su grosse pietre fino a trovare il punto più comodo per attraversare a sinistra, su placche lisce, e raggiungere la terrazza, spesso secca da neve, sul versante della Valle del Ferro alla base della punta principale. Restando a sinistra si raggiunge la cima, con qualche passo di facile arrampicata sulle roccette finali.

In discesa, tornare alla terrazza sotto la vetta, e scendere verso la Valle del Ferro sfruttando il sistema di cenge sul lato SW della montagna. Da qui per pietraie si raggiunge il sentiero Roma ed il bivacco Molteni Valsecchi. Per poi scendere per pascolo (rada segnaletica) tenendosi dapprima al centro della valle e poi sempre più verso sinistra fino ad incontrare il sentiero, tenendosi a sinistra, si aggirano i salti rocciosi che sbarrano il centro della valle e su traccia sempre più marcata si torna a valle.